Tag: amatrice

Impegno Anas per Superstrada L’Aquila-Amatrice, Pietrucci sospende sciopero della fame

Il consigliere regionale, Pierpaolo Petrucci, ha sospeso lo sciopero della fame dopo l’impegno formale m dell’amministratore delegato dell’Anas Gianni Vittorio Armani, di consegnare i lavori del IV lotto della superstrada L’Aquila–Amatrice entro il 15 settembre.

“È la presa di posizione solida e autorevole che aspettavamo. Ho ricevuto altresì la telefonata del dottor Armani con la quale mi ha invitato a sospendere la forma di protesta non violenta apprezzando il lavoro svolto da me e dai sindaci sul territorio in questi anni per la facilitazione e lo sblocco delle procedure – dichiara Pietrucci – Il nostro impegno, quello della gente, dei sindaci e il mio a supporto, sarà quello di accelerare il più possibile la realizzazione dell’opera”.

Conte ad Amatrice e Accumuli lunedì

Giuseppe Conte

Il neo presidente del Consiglio Giuseppe Conte, come anticipato durante il suo intervento martedì alla Camera del Senato, l’11 giugno visiterà Amatrice e Accumoli, i 2 comuni del Reatino colpiti dal sisma del 24 agosto 2016. Conferme arrivano dal deputato reatino del M5S, Gabriele Lorenzoni e dagli uffici dei 2 Comuni. “Ho parlato con Di Maio, Conte sarà impegnato dall’8 giugno col G7 in Canada, verrà ad Amatrice molto probabilmente la prossima settimana, non per fare una passerella, ma con qualcosa di concreto in mano” ha dichiarato Lorenzoni. Filippo Palombini, sindaco di Amatrice (facente funzione sino a scadenza naturale del mandato amministrativo perché Sergio Pirozzi ricopre attualmente la carica di consigliere regionale del Lazio incompatibile con quella di primo cittadino) chiederà al premier e al governo nazionale un impegno sostanzioso per la ricostruzione: “Chiederò tempi più stretti possibile e particolare attenzione affinché si mettano a disposizione dei sindaci dei Comuni distrutti strumenti adeguati per incidere nella ricostruzione”.

mariatrozzi77@gmail.com

Via alla costruzione della scuola: preferiscono piantare un albero alla posa della prima pietra

Qualcosa proprio non va se in valle Peligna si attende ancora di ricostruire le scuole lesionate e inagibili a causa del terremoto del 6 aprile 2009 mentre in provincia di Teramo partono i lavori per la costruzione di una nuova scuola, interventi volti a superare le difficoltà create dal sisma del 24 agosto di 2 anni fa. Da prendere da esempio anche di sostituire alla cerimonia della posa della prima pietra quella di piantare un albero di Castagno per l’apertura del cantiere.

Continue reading “Via alla costruzione della scuola: preferiscono piantare un albero alla posa della prima pietra”

Ecco la diffida al dipartimento per l’istruttoria del Sulmona-Foligno, ultimo passaggio prima dell’autorizzazione del Rete adriatica

É pronta la formale diffida al governo nazionale dimissionario, avanzata dal sottosegretario alla presidenza della giunta regionale, Mario Mazzocca. “Si invita formalmente codesto dipartimento/ufficio a non voler proseguire nella strada intrapresa” sottolinea nel documento il sottosegretario regionale con delega all’Ambiente.

Aggiornamento Continue reading “Ecco la diffida al dipartimento per l’istruttoria del Sulmona-Foligno, ultimo passaggio prima dell’autorizzazione del Rete adriatica”

Centralizzare le pratiche della ricostruzione, Menichelli: “Altro schiaffo alle aree interne”

Sulmona (Aq). L’obiettivo è quello di innalzare il livello di prevenzione degli edifici privati studiandone le caratteristiche, i dati e le criticità da risolvere con interventi edilizi efficaci affinché in caso di sisma si possano limitare il più possibile i danni a persone e cose.

Continue reading “Centralizzare le pratiche della ricostruzione, Menichelli: “Altro schiaffo alle aree interne””

‘Voce a chi conosce i territori’ il sindaco di Amatrice Pirozzi ospite del Panathlon club Sulmona

Sulmona (Aq). “Cerchiamo di dare voce a chi conosce i territori” è l’appello del sindaco Sergio Pirozzi. Ospite del Panathlon club, il primo cittadino di Amatrice, Comune della provincia di Rieti (Lazio) colpito duramente dal sisma del 24 agosto 2016, porta con sé una grande esperienza di amministrazione in un territorio devastato non solo dal terremoto, ma dalla volontà superiore di mettere in panchina tutto ciò che occorre rimettere in gioco. E per Pirozzi gli insegnamenti dello sport, appresi quando era allenatore di calcio in Prima categoria, sono valsi a molto anche dopo. É stata questa formazione la più importante per affrontare le difficoltà di un uomo chiamato a decidere per la sua comunità, coraggiosamente sta amministrando con lealtà sportiva. La capacità di prendere decisioni, soprattutto nell’immediato, si è rivelata vincente per una comunità data per persa dopo i tragici eventi dell’Estate di quell’anno.

Continue reading “‘Voce a chi conosce i territori’ il sindaco di Amatrice Pirozzi ospite del Panathlon club Sulmona”

Magnitudo locale 3.2 a Campo di Giove, nessun danno a persone e cose

Campo di Giove (Aq). Non ci sono danni a persone, cose e abitazioni, ma solo un po’ di paura per gli abitanti. Dopo il caldo del pomeriggio e la scossa che apre la serata alle ore 21.12, più volentieri si scende in piazza Alberto Duval a distrarsi. L’argomento della serata e inevitabilmente il terremoto: “Tre punto due, l’hai sentito?”. Anche lassù i più fortunati rispondono: “No ero in movimento”. Temperatura 12 gradi centigradi nella località turistico montana superabili con una maglietta o una giacca che riparino dal freddo e dall’umidità che è pari al 69% alle 3 di notte.

Continue reading “Magnitudo locale 3.2 a Campo di Giove, nessun danno a persone e cose”

Sulmona lo multa e lo critica , Avezzano lo premia. Di Toro riceve il Premio civiltà dei Marsi

Avezzano (Aq). Sulmona lo multa e lo critica, Avezzano invece gratifica Pasquale Di Toro con il Premio civiltà dei Marsi, nell’edizione 2017 del Festival di Avezzano.

Aggiornamento 1 e 2

Continue reading “Sulmona lo multa e lo critica , Avezzano lo premia. Di Toro riceve il Premio civiltà dei Marsi”

Cerimonia di intitolazione della sala rapporto del comando provinciale al maresciallo Pace

L’Aquila. Questa mattina è stato commemorato il maresciallo dei Carabinieri, Giampaolo Pace con l’intitolazione della sala rapporto del Comando provinciale.

Continue reading “Cerimonia di intitolazione della sala rapporto del comando provinciale al maresciallo Pace”

Viaggio nel terremoto. Ad Amatrice i vigili aquilani e sulmonesi all’opera in questi giorni

Amatrice (Ri). Dal 24  agosto 2016 cosa è cambiato nel cratere? Macigni di neve lorda incartocciati da strati di pannelli, pile di mattoni e nastri neri da cui spicca una torretta avveniristica con 4 vetrate ruvide al posto degli occhi e una frangia di tegole in bilico sul tetto. Apocalittica la colata di neve giallastra da cui spuntano 2 travi sfilacciate che abbracciano il fango gelido. Cova detriti e calcinacci la coltre nevastra che la mano arcigna del sole invernale prova a scaldare mentre il tempo singhiozza ad ogni scossa e deforma. Sono quasi 50 mila profondi rintocchi dal 24 agosto e i ritardi per la messa in sicurezza e gli aiuti aggiungono macerie alle rovine. Scompaiono i cumuli, coperti dal dio inverno. Un corposo gruppo di vigili del Fuoco sta mettendo in sicurezza in queste ore. Sono all’opera anche degli angeli abruzzesi, aquilani “Esattamente delle parti nostre” dice un volontario della Protezione civile. É un gruppo operativo speciale (Vdf) che sta impiegando mezzi per movimento terra, coordinato dal comando provinciale dei vigili del fuoco dell’Aquila. 

Aggiornamento

Continue reading “Viaggio nel terremoto. Ad Amatrice i vigili aquilani e sulmonesi all’opera in questi giorni”

Violente scosse di terremoto, esondazioni e neve: è emergenza nell’emergenza in Centro Italia

4-scossa-report-age-com-18-1-2017Abruzzo. Sono stati chiusi gli uffici pubblici in provincia dell’Aquila per la frequenza e l’intensità degli eventi sismici, almeno sino a domani, così ha deciso, Giuseppe Linardi, prefetto dell’Aquila. Altra forte scossa, speriamo sia l’ultima, alle ore 14.33 di Magnitudo 5.1 Richter, epicentro Cagnano Amiterno (Aq) ad una profondità di 13 km e che l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) ricalcola a 3 M. Il fiume Pescara è esondato stamane, una troupe di giornalisti Tv è stata fatta allontanare dal margine del corso d’acqua, dalle ore 15 la situazione è sotto controllo. Ancora molte famiglie sono al buio e al freddo per il black out nel chietino, 42 uomini dell’Esercito italiano stanno operando nel capoluogo teatino. Il comune di Filetto (Ch) è da 3 giorni senz’acqua e senza corrente. Nell’aquilano i treni sono fermi in alcuni tratti per le abbondanti nevicate e alcune squadre Anas stanno procedendo alle verifiche dei giunti e dei viadotti autostradali sollecitati dalle scosse. In molte località abruzzesi, soprattutto in alta quota, sono caduti 2 metri di neve e per non farci mancare nulla, anche il mostro: il terremoto. Il Centro Italia flagellato dal maltempo e dalle scosse resiste. Tre scosse violente, di magnitudo superiore a 5 stordiscono anche il Lazio e l’Emilia. Sotto l’assedio delle calamità naturali rimangono Abruzzo, Marche, Umbria e Molise. É emergenza nell’emergenza per le località dell’Appennino. Arrivano gli aiuti con truppe dell’Esercito da Trento e dalla Toscana anche nelle aree terremotate, colpite dal sisma di agosto e fine ottobre, sono operativissime le squadre dei vigili del fuoco nell’aquilano.  

Continue reading “Violente scosse di terremoto, esondazioni e neve: è emergenza nell’emergenza in Centro Italia”

Laurea in memoria degli studenti vittime del terremoto di Amatrice

L’Aquila. Sono state conferite sabato mattina i diplomi di laurea in memoria degli studenti universitari  vittime del teremoto del 24 agosto che ha colpito il Centro Italia.

All'Aquila lauree onoris cause

A conferirle l’Università  dell’Aquila e la facoltà più colpita dal terremoto, quasi rasa al suolo dalla scossa di Magnitudo 6.9 delle ore  3.32 che 7 anni fa distrusse anche la città capoluogo di regione e numerosissimi centri della provincia. Sotto le macerie della casa dello studente persero la vita Francesco Maria, il giovanissimo custode aquilano della Casa morto con i 7 universitari che decisero di rimanere nella tanto discussa struttura. Quella notte tragica nella città abruzzese, a causa della scossa, sono deceduti 55 studenti, di cui 50 universitari fuori sede. 

Strana coincidenza, quella prima faglia ad Amatrice si muove e getta nel terrore l’Italia intera alle ore 3.36 e uccide 241 persone in provincia di Rieti, molte nate all’Aquila e a Castelli.

 Le lauree assegnate sono una triennale in Ingegneria industriale alla memoria del giovane, Filippo Sanna, e una magistrale di Ingegneria edile-architettura, alla memoria di Morena Ciancaglioni. I due ragazzi sono deceduti a causa del terremoto di Amatrice. Il conferimento ha avuto luogo nel corso di una commovente cerimonia svolta nell’ateneo aquilano.

Snam rassicura sui gasdotti. ‘Certezze stantie’ per i Comitati cittadini per l’ambiente

Nell’esprimere solidarietà alle popolazioni coinvolte dai gravi eventi sismici del centro Italia, Snam Rete Gas informa che non si sono registrati né danni né interruzioni di esercizio sui gasdotti e le infrastrutture che gestisce nelle aree interessate dal terremoto, così come avvenuto anche in occasione dei terremoti di maggior rilevanza che si sono verificati in Italia negli ultimi quarant’anni, incluso in Abruzzo, dove sono presenti circa 3 mila km di gasdotti. Le precisazioni di Snam Rete gas non rassicurano affatto i Comitati cittadini per l’ambiente che tornano all’attacco. Il metano trasportato con il Rete adriatica assicurerà alla società, che punta a diventare hub del trasporto del gas naturale, la vendita in Europa per trarre profitto con infrastruttura a spese dello Stato e dei territori che dovranno accoglierla. La centrale si compressione del gas, per spingerlo a Nord, sarà piazzata a Sulmona a poca distanza dalla faglia del Morrone, una delle più pericolose d’Italia, secondo l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia. Nessuno ancora ha avuto certezze e rassicurazioni poi sull’antisismicità dell’impianto progettato nella città peligna dove il terremoto è di casa, la struttura occuperà diversi ettari di terreno.  

Continue reading “Snam rassicura sui gasdotti. ‘Certezze stantie’ per i Comitati cittadini per l’ambiente”