Tag: alta tensione

Rigettate le 46 domande di risarcimento di Terna. Di Pasquale: ‘La Società dovrebbe chiedere scusa’

Lanciano (Ch). Accade in Abruzzo che ad una multinazionale, per 46 volte e in meno di 2 anni, vengano rigettate per infondatezza le pretese di risarcimento miliardario fatte ai cittadini che hanno cercato di difendere la loro terra. Si è spostata da tempo nelle aule di tribunale la battaglia contro l’elettrodotto Villanova-Gissi che, anni dopo la realizzazione dell’opera, si combatte ancora per chi si oppose strenuamente alle immissioni necessarie ad aprire i cantieri del colosso dell’elettricità per sollevare in cielo decine di tralicci dell’alta tensione. La società ritiene che opponendosi quella gente sia stata responsabile della ritardata attivazione dell’elettrodotto, ma i giudici stanno dando ragione ai proprietari dei terreni. Terna ribadisce che, al fine di acquietare definitivamente la situazione venutasi a creare e ristabilire un clima di serenità e di collaborazione sul territorio, ha da tempo deciso di non proporre nessuna opposizione verso le decisioni emesse dai tribunali di Chieti e di Lanciano per i procedimenti riguardanti i cittadini della zona” scrive in una nota la società.

Al tecnico Antonio Di Pasquale, tra i protagonisti di questa incredibile vicenda, Terna aveva chiesto un risarcimento ultra miliardario e grazie alle più recenti sentenze il tecnico finalmente tira un sospiro di sollievo. Di Pasquale commenta e riporta le decisioni dei 4 giudici impegnati nei procedimenti, a suo carico, attivati dalla multinazionale. Sono 3 anni di traversie e vicissitudini e c’è davvero tanto da dire. La prossima udienza si terrà il 23 aprile quando si discuterà del contestato verbale redatto dai dipendenti Terna, per i fatti dell’8 luglio 2015 in contrada Sant’Onofrio, che riguarderebbe l’immissione nei terreni della famiglia Del Bello con la signora Franca Colanero finita in ospedale a fine giornata. Il dipendente che redasse l’atto è stato rinviato a giudizio e tra 7 giorni finalmente partirà il procedimento.

Continua a leggere “Rigettate le 46 domande di risarcimento di Terna. Di Pasquale: ‘La Società dovrebbe chiedere scusa’”

Terna ripristina l’alta tensione nell’area industriale di Teramo, difficoltà a Nord

Roma. Gli operai della società Terna sono riusciti a rialimentare la cabina primaria di Teramo, zona industriale, alle ore 15.22 dopo ore di interruzione, ma a Nord della città si segnalano ancora problemi. Con il black out dei giorni scorsi, in provincia di Chieti, al buio 300 mila persone e l’interruzione di corrente della settimana passata per la sciabolata artica che ha investito soprattutto l’Abruzzo, le polemiche non mancano per i gravi disservizi delle società Enel e Terna. Sinistra italiana, Sel, chiede chiarimenti al ministro delle infrastrutture Graziano Del Rio e lo fa con una interrogazione parlamentare.

Continua a leggere “Terna ripristina l’alta tensione nell’area industriale di Teramo, difficoltà a Nord”

Bancarelle ribelli. Guetta incontrerà le associazioni di commercianti sulmonesi

Sulmona (Aq). Il Commissario straordinario di Sulmona, Giuseppe Guetta convoca le associazioni il 14 aprile, alle ore 18 a palazzo San Francesco, alla luce delle richieste delle associazioni di commercianti e di quanto accaduto mercoledì scorso, in piazza Garibaldi, durante il mercato infrasettimanale per l’occupazione dei posti liberi per le bancarelle, soddisfazione è stata spressa da Confesercenti e l’Officina dei Sapori.

Aggiornamento

Continua a leggere “Bancarelle ribelli. Guetta incontrerà le associazioni di commercianti sulmonesi”

Eletrodotto Villanova-Gissi:”La Terna non passa” il comitato blocca occupazione dei terreni

Chieti. Avanti con il presidio “L’elettrodotto  380 kV a doppia terna Villanova-Gissi provocherà danni ambientali, economici e alla salute. I benefici sono molto discutibili” è quanto scrive sulla pagina Facebook il Comitato spontaneo che si oppone alla realizzazione dell’opera e chiede l’interramento dei cavi, oggi in azione sui terreni che la multinazionale vuole occupare urgentemente. Continua a leggere “Eletrodotto Villanova-Gissi:”La Terna non passa” il comitato blocca occupazione dei terreni”