Incendi Morrone. Sabato inaugurazione monumento agli Alpini del IX Reggimento di L’Aquila

Roccacasale (Aq). Sabato alle ore 15.30 presso l’area belvedere del Comune di Roccacasale sarà inaugurato il monumento che la cittadinanza ha voluto dedicare ai militari del Battaglione Vicenza del IX Reggimento Alpini di l’Aquila come segno di riconoscenza per i soccorsi garantiti da questi valorosi e coraggiosi militari dell’Esercito italiano.

Aggiornamento Read more

Alpini dell’Aquila schierati sulle strade capitoline per maggiore Sicurezza

Li vedrete sino alla fine dell’anno sulle vie di collegamento dell’area metropolitana di Roma assieme alle forze di polizia. Parliamo degli Alpini del 9° reggimento dell’Aquila, al comando del colonnello Marco Iovinelli, da pochi giorni impegnati anche nell’operazione Strade Sicure. Read more

Alpini a lavoro per restituire Bellezza ai simboli della Patria di Ovidio

Restauro mezzobusti Alpini Report-age.com 26.4.2018Sulmona (Aq). Al via l’opera di restauro programmata dagli alpini, su un’idea del socio Giuseppe Faraglia e grazie alla disponibilità dell’artista Umberto Malvestuto e del figlio restauratore. Così gli alpini del gruppo Giuseppe Tirone di Sulmona son partiti per migliorare e risistemare alcuni importanti simboli della città a cui sono molto legate le penne nere. Tra i simboli presi a cuore il cippo nell’area verde di piazza Carmine, i mezzo busto che rappresentano il colonnello Giuseppe Tirone, medaglia d’argento al valore militare e il caporale Armando Ranucci, medaglia d’oro al valore militare dei giardini pubblici antistante la ex caserma Battisti di viale Mazzini. Non ultimo il mezzobusto di Carlo Tresca, sindacalista anarchico, rivolto all’ingresso del vescovado, in questi giorni gli alpini restaturatori daranno una rinfrescata al simbolo all’ingresso della villa comunale di viale Roosevelt.

La Piastrina dell’Alpino Pizzocchia ispira a Castelvecchio importanti Progetti di Pace

Sulmona (Aq). La seconda guerra mondiale ha allontanato per sempre dalle loro famiglie bravi giovani, di umili origini che non hanno avuto il tempo di vivere davvero, di metter su famiglia e avere figli. Un legame tranciato di netto dalla crudeltà, dall’ambizione di partecipare al tavolo della pace con il proprio carico di morte. La guerra ha slegato il tempo, allontanato di molto le grandi distanze, ha deragliato il ricordo. Alla Pace il compito di recuperare dal male il flebile filo del bene, questa volta on line, ricucito attraverso la Rete, Internet, per restituire memoria e dignità a chi altrimenti sarebbe rimasto per sempre nell’ombra. Parliamo di un nome e un cognome su una piastrina di ferro che sarebbe finita magari nelle mani di un collezionista attento e scrupoloso, forse un appassionato di storia un po’ disordinato o un fanatico esperto nel maneggiare certi cimeli. Quale valore, per una cosina tanto delicata che racchiude la bellezza di una vita spenta troppo presto,  a confronto delle  mani frementi d’amore della madre terra e dell’abbraccio caldo, accogliente, delle Nostre montagne. 

Aggiornamento 1 e 2 e Archivio

Read more

Dal 4 Novembre Tricolore e Bandiera Ue ancora appesi e dimenticati a Sulmona

Sulmona (Aq). Certi vessilli non dovrebbero sventolare troppo al vento. Né il Tricolore né la bandiera dell’Unione europea dovrebbero restare appesi più del dovuto, per dimenticanza o distrazione. Checché se ne dica, anche in questa occasione l’immobilismo amministrativo di palazzo San Francesco fa il suo gioco. C’è un regolamento da rispettare che gli amministratori locali sembrano ignorare da 8 giorni, ma potremmo anche retrodatare la dimenticanza per altre recenti cerimonie ufficiali e di circostanza. 

Read more

Incendio Morrone vertice in corso al Coc nucleo industriale

Sulmona (Aq). In valle Peligna è arrivato anche il numero 2 della Protezione civile regionale, Silvio Liberatore per il vertice sugli incendi sul Morrone al Centro operativo comunale dell’area. 

Aggiornamento 1 e 2

Read more

Riconversione San Cosimo: ‘Dipende dalla Regione’ così Gentiloni, ma tutto Tace

Roberto Santilli

La Regione Abruzzo è l’amministrazione di riferimento per suggerimenti utili all’acquisizione di strutture logistiche per fronteggiare le emergenze, nonostante le continue sollecitazioni all’ente territoriale tutto tace sul progetto rubato a Pratola e in parte realizzato all’Aquila. La Presidenza del consiglio dei ministri ha appena risposto alla nota del 24 gennaio inviata, al dipartimento di protezione civile, dal portavoce del Comitato cittadini della valle futura, Roberto Santilli.

Aggiornamento

Così spezzato in 2, il progetto resta di difficile attuazione in valle Peligna perché le fondamenta per un Polo logistico della Protezione civile, a servizio del Centro Sud Italia, sono state gettate nel capoluogo di regione e non avrebbe tanto significato allora una riconversione del deposito militare di monte San Cosimo, per lo stesso obiettivo. Il Piano di Pace programmato per l’ex polveriera a novembre 2016 è stato consegnato al ministro della difesa, Roberta Pinotti, che in quel periodo pre-refendario ha validando l’iniziativa. A giugno però parte del progetto è stato realizzato, non nel territorio pratolano da cui ha preso origine, ma nella caserma Pasquali-Campomizzi dov’è stato istituito il battaglione Orta, alle dipendenze del IX reggimento Alpini, unità specializzata di pronto intervento post sisma e calamità.

Risposta dell’ufficio di presidenza consiglio ministri “É doveroso evidenziarLe l’importante funzione che la Regione svolge nella gestione degli interventi indirizzati allo sviluppo del sistema di protezione civile per il superamento delle criticità individuate dagli enti locali nell’ambito della pianificazione dell’emrgenza – risponde a nome del premier Gentiloni, il direttore dell’ufficio di Presidenza, Immacolata Postiglione – Tali competenze sono anche indicate nella direttiva del presidente del Consiglio del 14.1.2014, inerente il Programma nazionale di soccorso per il rischio sismico, dove particolare attenzione è posta agli elementi conoscitivi del Sistema regionale  di protezione civile tra cui l’individuazione di Poli logistici. La Regione quindi rappresenta l’amministrazione da interpellare per ottenere utili suggerimenti finalizzati all’acquisizione di strumenti operativi, strutture logistiche e quant’altro necessario a fronteggiare le emergenze”. 

Il Comitato cittadini della valle futura non può che insistere con la Regione, più volte sollecitata, affinché mantenga seriamente gli impegni presi. “D’allora tutto tace – spiega Santilli che ricorda come, all’enesima crisi regionale, l’assessore alle aree interne Andra Gerosolimo – introdusse nel programma degli interventi da realizzare, tra i 10 punti, proprio il progetto di ricenversione del deposito militare – sottoscritto in regione con il presidente della giunta regionale Luciano D’Alfonso” iniziativa che contribuì non poco ad allentare la tensione politica del momento.

mariatrozzi77@gmail.com

Archivio

Polo logistico di Protezione civile a San Cosimo, mezzo progetto dirottato all’Aquila

Polviera di monte San Cosimo: storia e segreti del deposito militare della valle Peligna

Polo logistico di Protezione civile a San Cosimo, mezzo progetto dirottato all’Aquila

Pratola Peligna (Aq). Lo avevamo previsto da tempo e arrivano in questi giorni le prime conferme. Il Polo logistico di Protezione civile previsto per colle San Cosimo è stato dirottato all’Aquila. Il comitato Cittadini della valle Futura, in considerazione del silenzio e della disattenzione calata sul progetto Peligno, ancora una volta, ha inviato una nota  per sollecitare l’intervento dei gruppi del consiglio regionale.

Aggiornamento

Read more

Sfamati i cavalli abbandonati in montagna. Molti potrebbero finire al macello

Lucoli (Aq). C’è una buona e una cattiva notizia per i cavalli abbandonati in alta quota da fine novembre, nell’area in cui è  caduta l’eliambulanza del 118. Ieri sono arrivati gli aiuti, poco prima delle ore 11, gli animali hanno finalmente mangiato qualcosa di sostanzioso. I militari dell’Esercito italiano, specialità Alpini, e Forestale hanno portato sacchi di biada, un composto di cereali per il bestiame, per sfamare le decine di quadrupedi d’allevamento rimasti tra la neve per settimane, in prossimità degli impianti sciistici di Campo Felice. Purtroppo molti di questi animali potrebbero finire al macello, come si dice, dalla padella alla brace.

Immagini Rossano Soldati

Read more

Solo sul Morrone e disorientato dal maltempo. Soccorso da squadra di Alpini e Carabinieri

Pacentro (Aq). Nella tarda serata di ieri,   un giovane romano si è avventurato da solo sul monte Morrone,  località Capoposto e per il mal tempo ha perso  l’orientamento.

Read more