Tag: alberi

I volontari si preparano alla pulizia dei meleti per l’orso bruno marsicano

Tione degli Abruzzi(Aq). Sin dalla prima mattina di sabato,  nell’area delle Pagliare di Tione, l’associazione  Salviamo l’orso e i volontari effettueranno la potatura di meli e altri alberi da frutta nell’ambito del progetto L’orma dell’orso.

Continua a leggere “I volontari si preparano alla pulizia dei meleti per l’orso bruno marsicano”

Pini tagliati davanti alla Noè Lucidi di Teramo

Teramo. Il Wwf Teramo segnala che davanti la scuola primaria Noé Lucidi,  il Comune di Teramo ha deciso di restringere lo spazio pedonale, oltre ad incentivare il traffico motorizzato, mentre altrove le scuole sono inserite in aree pedonali a vantaggio di studenti e genitori, e fa così tagliare anche pini sani perché sarebbero incompatibili con i nuovi lavori di riasfaltatura della strada.

Continua a leggere “Pini tagliati davanti alla Noè Lucidi di Teramo”

Chiude l’Orto Botanico di Collemaggio. CoNAlPa:’La politica ambientale abruzzese è fallita’

L’Aquila. L’orto botanico di Collemaggio a L’Aquila chiude il 19 luglio. E’ preoccupato il Coordinamento nazionale alberi e paesaggio onlus per il futuro del sito naturalistico di valore storico-botanico d’interesse regionale, inserito su importanti network nazionali dedicati a parchi e giardini tra cui quello dei parchi più belli d’italia, il sito dell’associazione Parchi e giardini e l’Italian botanical heritage.  Continua a leggere “Chiude l’Orto Botanico di Collemaggio. CoNAlPa:’La politica ambientale abruzzese è fallita’”

Venerdì inaugurazione del Parco della rimembranza a Lucoli, dismesso nel 1932 e oggi finalmente recuperato

Atto del potestà che dismette il Parco nel 1932
Atto del potestà che dismette il Parco della rimembranza nel 1932

Lucoli (Aq). Venerdì è il giorno del memoria, recuperata a Lucoli in armonia con il verde e l’ambiente, il 19 giugno si inaugura infatti il Parco della Rimembranza, dismesso nel 1932, e portato a nuova luce grazie all’impegno dell’associazione Noi x Lucoli onlus e al sostegno della Sovrintendenza, dell’amministrazione comunale e di tantissimi cittadini. La cerimonia si terrà, alle ore 10.30, presso l’abbazia di san Giovanni Battista di Lucoli dell’anno mille. Continua a leggere “Venerdì inaugurazione del Parco della rimembranza a Lucoli, dismesso nel 1932 e oggi finalmente recuperato”

Capitozzature degli alberi vietate dal Comune di Lanciano

Foto Maria Trozzi
L’Ailanto di Molina Aterno

Lanciano (Ch)E’ davvero dannosa per le piante e, nonostante le continue denunce delle associazioni ambientaliste, la capitozzatura degli alberi è sin troppo diffusa. Almeno il Comune di Lanciano ha deciso di darsi una regolata per questa pratica che può essere esercitata ora solo in caso di necessità e previa autorizzazione. L’amministrazione si è così dotata del Regolamento del verde pubblico e privato, con l’approvazione della delibera di consiglio comunale n. 4 del 20/02/2015 e con la pubblicazione on line del 21 maggio scorso. Lanciano è una delle poche amministrazioni abruzzesi a dotarsi di un Regolamento del verde, le altre cosa aspettano? L’iniziativa teatina dovrebbe essere da esempio per  tutti i comuni dell regione e il Wwf abruzzese punta a questo obiettivo.
Continua a leggere “Capitozzature degli alberi vietate dal Comune di Lanciano”

Pini rasi al suolo per la pista ciclabile. Gli ambientalisti rispondono agli attacchi del sindaco di Giulianova

Giulianova (Te). Sulla città si accendono i riflettori per il taglio dei pini sul cantiere di viale dello Splendore aperto per realizzare una pista ciclabile si rango europeo, fa discutere la scelta del primo cittadino, Francesco Mastromauro,  al centro della cronaca locale e nazionale per numerosi problemi ambientali. Continua a leggere “Pini rasi al suolo per la pista ciclabile. Gli ambientalisti rispondono agli attacchi del sindaco di Giulianova”

Conalpa: “La civiltà è possibile solo se c’è una civiltà dell’albero”

Quercia viale stazione Foto Maria Trozzi Report-age.com 2014
Foto Maria Trozzi

Pescara. Alberi monumentali – tutela, valorizzazione, legislazione, è l’iniziativa svolta al museo Cascella dal  Fai di Pescara in collaborazione con l’amministrazione comunale del capoluogo adriatico e il Coordinamento nazionale alberi e paesaggio onlus (Conalpa). Questo primo evento è parte del programma 2015 dei Salotti Fai (Fondo ambiente italiano) dedicati al paesaggio, all’arte e alla cultura.  E’ intervenuto  Alberto Colazilli, presidente del Conalpa ed è stata presa in considerazione la recente normativa nazionale di tutela, la legge n. 10 del 14 gennaio 2013, con i criteri di monumentalità, il regolamento per il censimento oltre a idee e progetti per valorizzare gli alberi monumentali. Continua a leggere “Conalpa: “La civiltà è possibile solo se c’è una civiltà dell’albero””

Viabilità e maltempo: le vie di comunicazione che presentano problemi in Abruzzo

Piano neve Foto21 Trozzi Report-age.com 2014-2015Abruzzo. Maltempo e viabilità anche in Abruzzo, come nel resto d’Italia, innumerevoli vie di comunicazioni presentano problemi, cerchiamo di elencarle partendo dalla strada provinciale per Pacentro(Aq) 3 frane sul monte morrone, questa mattina, hanno bloccato il passaggio sulla provinciale, la Morronese è chiusa anche sul tratto superiore della strada statale 487, dalla primavera scorsa. Continua a leggere “Viabilità e maltempo: le vie di comunicazione che presentano problemi in Abruzzo”

Potature a Giulianova: come spendere soldi inutilmente

Potatura Giulianova 1 Report-age.com 2015 Giulianova (Te). Amministrazione avvisata pianta mezza salvata? Pare proprio di no se solo pochi giorni fa il Wwf ha fatto appello alle amministrazioni locali della provincia di Teramo per interventi appropriati sulle alberature, per evitare tagli indiscriminati che portano problemi alle piante e fanno spendere poi tanti soldi pubblici per porre rimedio ai danni. Detto fatto a Giulianova dove la voce degli ambientalisti è rimasta inascoltata e in queste ore si tagliano, si potano tranquillamente i filari di viale dello Splendore che, di questo passo, potrà cambiare nome grazie ad interventi, come questo, avviati in un periodo inusuale per operare sulle piante e non indicati per le potature, a detta degli esperti di botanica e del Wwf.
Continua a leggere “Potature a Giulianova: come spendere soldi inutilmente”

Potature: “Da marzo a luglio sono dannose” i consigli del Wwf ai sindaci

Foto TrozziTeramo. Quante volte capita di vedere intere alberature distrutte da tagli indiscriminati fatti passare per potature? Quante volte le stesse piante su cui si è intervenuti, in maniera così dissennata, dopo poco tempo vengono abbattute perché ormai incapaci di riprendersi? Il Wwf Teramo risponde così agli interventi sommari ed azzardati, soprattutto se eseguiti in certi periodi dell’anno, sul patrimonio arboreo inviando una nota ai sindaci dei comuni della provincia di Teramo per raccomandare maggiore attenzione nelle potature periodiche che troppo spesso si rivelano dannose per le piante, gli animali e in fondo anche per l’uomo. Consigli che non dovrebbero disdegnare i sindaci delle altre località d’Abruzzo. 
Continua a leggere “Potature: “Da marzo a luglio sono dannose” i consigli del Wwf ai sindaci”

Tagliate querce secolari in area franosa per far posto all’elettrodotto Villanova Gissi .

Eletrodotto Villanova-Gissi Report-age.com 2014Filetto (Ch). “L’Italia frana nell’ipocrisia” è chiaro anche per gli attivisti abruzzesi finalmente perché se nelle linee guida del ministero dell’ambiente i boschi sono un deterrente alle frane poi però gli alberi più antichi e importanti di quelle aree il dicastero li fa abbattere per far spazio ai pali e ai cavi di un elettrodotto. Se da un lato si stanziano fondi per combattere le calamità naturali dall’altro si autorizza il taglio di piane secolari per l’elettrodotto Villanova-Gissi. E’ appena accaduto per il sostegno 59 da piantare nel comune teatino di Filetto, in un’area soggetta a smottamenti, o meglio a frane. Il territorio è così privato delle querce maestose e secolari che quei rischi evitavano e ridimensionavano, querce rase al suolo per far posto a dei cavi. Continua a leggere “Tagliate querce secolari in area franosa per far posto all’elettrodotto Villanova Gissi .”

Sulmona. Alberi e lampioni in caduta libera, parte seconda

Albero marcio Foto2 Trozzi Report-age.com 6.1.2015Sulmona (Aq).  Resta la villa di fronte la ex caserma Cesare Battisti dove il fusto di un albero è pericolosamente finito su un lampione che sta cedendo, ma ancora nessuno della squadra lavori del comune è intervenuto da quelle parti. Sono 4 invece gli alberi della villa comunale, di viale Roosevelt, su cui si è intervenuti con un taglio netto, rasi al suolo ieri perché 2 piante erano malconce, il tronco all’interno era bucato e gli altri fusti con i loro rami sospesi sulle teste dei cittadini erano, probabilmente, un pericolo. Continua a leggere “Sulmona. Alberi e lampioni in caduta libera, parte seconda”

Taglio abusivo di alberi su fiume Pescara intervento Guardie Wwf

Chieti. Il degrado del fiume Pescara avanza nel silenzio delle istituzioni e il Wwf chiede di  aumentare i controlli e vietare nuove cementificazioni. Nel corso della più recente operazione di controllo, le guardie volontarie del Wwf hanno sorpreso un uomo sulle sponde del fiume Pescara, mentre era intento a tagliare, senza alcuna autorizzazione, alberi di proprietà pubblica per ricavarne del legname. Il taglialegna è stato deferimento alla Procura di Chieti perchéGrazie  alle azioni di controllo condotte in questi giorni lungo il fiume Pescara dalle guardie Wwf sono stati anche rilevati alcuni illeciti in materia di pesca.  Continua a leggere “Taglio abusivo di alberi su fiume Pescara intervento Guardie Wwf”

Ancora intimidazioni all’ambientalista Natale, sconosciuti i responsabili

Andrea Natale campo degli ulivi tagliati Report-age.com 2014Torino di Sangro (Ch). Sei piante di ulivo avevano ripreso vita delle 29 piante tagliate sul terreno di proprietà della famiglia Natale. Mozzate lo scorso dicembre come atto intimidatorio, come minaccia rivolta ad un ragazzo di 37 anni dall’immane valore umano che si impegna quotidianamente per l’ambiente e per la costituzione del Parco della costa teatina, un giovane che dalla trincea combatte a sostegno dei grandi ideali che vanno scomparendo. Una volta nata, l’area protetta frenerà di certo gli appetiti e le ambizioni di qualcuno. Lo scorso inverno, il taglio dei 29 ulivi scosse l’intera comunità, opera di qualcuno che sicuramente non gradiva e non gradisce ancora l’attività dell’allora assessore (eletto nella lista di Rifondazione comunista) di Fossacesia Andrea Rosario Natale, oggi direttore della Riserva naturale regionale Lecceta di Torino di Sangro. Lui è in prima linea per dare corpo al Parco della Costa Teatina e da maggio Natale non è più assessore. Dicevamo, 6 di dei 29 alberi tagliati, probabilmente durante la notte tra il 15 (domenica) e il 16 dicembre,  avevano ripreso vita, ma ieri il giovane ambientalista si è accorto che sono stati tutti e 6 bruciati.   Continua a leggere “Ancora intimidazioni all’ambientalista Natale, sconosciuti i responsabili”