Tag: air gun

Air-gun nell’Adriatico, il WWF spiega le gravi conseguenze sull’ecosistema marino

La linea è ancora quella di favorire le fonti fossili sulle rinnovabili mettendo a rischio le risorse naturali italiane, nonostante l’Accordo di Parigi del 2015 volto a contenere il surriscaldamento del Pianeta e i cambiamenti climatici. Soprattutto, dalla stanza dei bottoni ancora sottovalutano gli impatti ambientali di attività di prospezione ed estrazione, continuando ad alimentare un sistema di agevolazioni e sussidi che fa della Penisola italiana un paradiso fiscale per le aziende petrolifere.

Aggiornamento

Continua a leggere “Air-gun nell’Adriatico, il WWF spiega le gravi conseguenze sull’ecosistema marino”

Ok all’Air Gun in Adriatico prima di stendere il tappeto rosso alle trivelle

Dalle coste Romagnole alla Puglia si spalancano i cancelli del mare per la ricerca di fonti fossili, in acqua, con la pratica dell’air gun, considerata dannosa soprattutto per i cetacei perché disorienterebbe questi grandi mammiferi che vivono in acqua. I sospetti però restano tali e siamo di nuovo ad un passo dal tappeto rosso che si srotolerà per altre trivelle in mare.  Continua a leggere “Ok all’Air Gun in Adriatico prima di stendere il tappeto rosso alle trivelle”

Continua la svendita del nostro mare ai petrolieri, interviene il M5S

Abruzzo. L’autorizzazione del ministero dell’ambiente alla Spectrum geo per il progetto che prevede l’impiego della tecnica dell’air-gun, nel mare Adriatico, è davvero lo spiaggiamento del buon senso. Menti romane alla deriva ormai, l’opera interessa “Un’area vastissima della Penisola che parte dalla Puglia per arrivare all’Emilia Romagna – avverte il deputato del Movimento 5 Stelle, Gianluca Vacca, che così chiarisce sull’ok del ministero – è solo l’ultimo tassello di un mosaico criminale devastante per il nostro territorio”.

Continua a leggere “Continua la svendita del nostro mare ai petrolieri, interviene il M5S”

Stop all’air gun, approvati gli emendamenti. Razzi meglio del Piddì

Da Ortona Live, foto Pasquale Tortella
Da Ortona Live, foto Pasquale Tortella

Abruzzo. “Mi sembra una buona notizia” commenta così Maurizio Acerbo, già parlamentare abruzzese nelle fila della Rifondazione comunista, l’approvazione al Senato di 2 emendamenti che vietano l’utilizzo della tecnica dell’air gun e altri metodi di ricerca esplosiva in mare fissando pene da 1 a 3 anni per chi le pratica. Sono in corso le votazioni sul disegno di legge sugli ecoreati, già approvato in prima lettura dalla Camera, il via libera a questi due emendamenti risolleva gli ambientalisti abruzzesi sempre più convinti che lo spiaggiamento dei 7 cetacei avvenuto il 12 settembre sulla spiaggia di Punta Penna, in provincia di Chieti, sia legato proprio a questa tecnica di esplorazione dei fondali marini per l’individuazione di giacimenti di petrolio.

Aggiornamento: 05.05.2015 Airgun cancellato dalla lista degli ecoreati

Continua a leggere “Stop all’air gun, approvati gli emendamenti. Razzi meglio del Piddì”

A caccia di petrolio con onde sismiche nel mar Ionio: tutto da trivellare

Con queste recenti richieste di permesso di ricerca idrocarburi offshore presentate nel mar Ionio, si arriva a 16, senza considerare le 4 concessioni attribuite lungo la costa calabrese, è il sovraffollamento di trivelle sul mar Ionio. Continua a leggere “A caccia di petrolio con onde sismiche nel mar Ionio: tutto da trivellare”

Lo spettro dell’Airgun sulle balene arenate a Punta Penna

Pescara. Un sospetto dal giorno in cui sono spiaggiate a Punta Penna 7 capodogli e i primi risultati della necroscopia, sulle femmine morte quasi in riva nella riserva naturale di Vasto, provano che l’ipotesi dell’air-gun resta più che valida.

Aggiornamento Continua a leggere “Lo spettro dell’Airgun sulle balene arenate a Punta Penna”