Tag: acquifero

Prossima la nomina di Gisonni a commissario dell’acquifero del Gran Sasso

Il commissario per la messa in sicurezza dell’acquifero del Gran Sasso dovrebbe essere Corrado Gisonni, professore ordinario del dipartimento di ingegneria dell’università della Campania. Si è in attesa del decreto di nomina del presidente del consiglio dei ministri, Giuseppe Conte, che riferiscono dalla capitale è ormai questione di ore. Continua a leggere “Prossima la nomina di Gisonni a commissario dell’acquifero del Gran Sasso”

Progetto di messa in sicurezza Sorgenti del Gran Sasso: 5milioni 300mila euro in 2 anni

È stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale del 26 settembre il decreto del presidente del consiglio dei Ministri  del primo agosto che dispone gli interventi relativi alla messa in sicurezza delle opere di captazione e adduzione dei sistemi acquedottistici alimentati dalle sorgenti del traforo del Gran Sasso. Continua a leggere “Progetto di messa in sicurezza Sorgenti del Gran Sasso: 5milioni 300mila euro in 2 anni”

Processo al 7 ottobre per l’acquifero del Gran Sasso, 14 tra enti e associazioni si costituiscono parte civile

Si è aperto al tribunale di Teramo il processo penale a carico dei vertici di Strada dei parchi, Istituto nazionale di fisica nucleare e di Ruzzo Reti (società che gestisce l’acquifero) a seguito dell’incidente dell’8 e 9 maggio 2017 che portò al divieto di consumo di acqua per quasi 2 giorni per il territorio della provincia di Teramo. Tra associazioni ed enti in 14 si sono costituiti parte civile nel procedimento rinviato al 7 ottobre per l’esame delle richieste.

Continua a leggere “Processo al 7 ottobre per l’acquifero del Gran Sasso, 14 tra enti e associazioni si costituiscono parte civile”

Parte il procedimento penale per l’incidente dell’acquifero del Gran Sasso del 2017

Domani parte il procedimento penale davanti al tribunale di Teramo a carico dei vertici di Strada dei parchi, dell’Istituto nazionale di fisica nucleare (Infn) e di Ruzzo Reti  per l’incidente dell’acquifero del Gran Sasso dell’8 maggio 2017 quando le analisi dell’Agenzia regionale per la tutela ambientale (Arta), sui campioni prelevati dal’Azienda sanitaria locale di Teramo, hanno rilevato una “non conformità dell’acqua per odore e sapore non accettabile” con ordinanze di non potabilità in 32 i Vomuni serviti dall’acquedotto della società Ruzzo.

Aggiornamento Continua a leggere “Parte il procedimento penale per l’incidente dell’acquifero del Gran Sasso del 2017”

Cambiamenti anti-urto per inquinare meno dal Traforo del Gran Sasso

Non chiude il traforo sulla A24, ma per ridurre al minimo i rischi d’incidente e quindi eventuali sversamenti nelle gallerie Strada dei parchi, che gestisce le autostrade abruzzesi A 24 e A25, prescrive una serie di condotte da rispettare per chi transita nelle gallerie del Gran Sasso concordate ieri nell’incontro al ministero delle infrastrutture. Continua a leggere “Cambiamenti anti-urto per inquinare meno dal Traforo del Gran Sasso”

Strada dei Parchi revoca la chiusura delle gallerie del Gran Sasso

Strada dei Parchi revoca la decisione di chiudere le gallerie del traforo del Gran Sasso sulla A24, così il vicepresidente della società, Mauro Fabris riferisce all’agenzia giornalistica Ansa. Continua a leggere “Strada dei Parchi revoca la chiusura delle gallerie del Gran Sasso”

Osservatorio indipendente H2o: “Acquifero insicuro per gallerie e laboratori”

Toma. L’Osservatorio Indipendente sull’Acqua del Gran Sasso nella sala Caduti di Nassirya a palazzo Madama ha illustrato la situazione dell’acquifero del Gran Sasso che in Abruzzo interessa decine di comunità.

Continua a leggere “Osservatorio indipendente H2o: “Acquifero insicuro per gallerie e laboratori””

Acqua Gran Sasso Wwf, Cittadinanzattiva e Legambiente parte civile nel procedimento contro Ruzzo, Strada dei parchi e Infn

Teramo. Sono 20 anni di pericoli per l’acquifero e solo ora la società Strada dei Parchi che gestisce i tronconi autostradali A24 e A25 annuncia la chiusura delle gallerie autostradali dell’A24 dal 19 maggio. Fare una scelta del genere solo ora, con le gallerie prive d’impermeabilizzazione rispetto all’acqua, è davvero singolar per  L’Osservatorio indipendente sull’acqua del Gran Sasso in cui confluiscono le associazioni Wwf, Legambiente, Mountain Wilderness, Arci, Pronatura, Cittadinanzattiva, Guardie ambientali d’Italia, Fiab, Cai, Italia nostra e Fai. Continua a leggere “Acqua Gran Sasso Wwf, Cittadinanzattiva e Legambiente parte civile nel procedimento contro Ruzzo, Strada dei parchi e Infn”

Acquifero del Gran Sasso, l’Osservatorio indipendente sentito in Commissione

Si è da poco conclusa la seduta della seconda commissione consiliare convocata dal Presidente Petrucci su invito del consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, Riccardo Mercante, per l’audizione dei comitati e le associazioni a sostegno dell’acqua del Gran Sasso.

Continua a leggere “Acquifero del Gran Sasso, l’Osservatorio indipendente sentito in Commissione”

Parlamentari abruzzesi chiamati al confronto venerdì sull’Acqua del Gran Sasso

Teramo. Venerdì alle ore 18 nella sala consiliare della Provincia in via Milli 2 l’Osservatorio indipendente sull’Acqua del Gran Sasso ha invitato tutti i parlamentari eletti in Abruzzo, il 4 marzo scorso, al confronto pubblico sulla situazione dell’acquifero del Gran Sasso, organizzato con il patrocinio dell’amministrazione Provinciale di Teramo.  Continua a leggere “Parlamentari abruzzesi chiamati al confronto venerdì sull’Acqua del Gran Sasso”

Progetti di salvaguardia delle falde attesi oggi per l’Acqua del Gran Sasso

Teramo. Luci puntate sui progetti di salvaguardia delle falde acquifere che l’Istituto di fisica nucleare, operativo nel Gran Sasso e Strada dei parchi, società che gestisce il troncone autostradale abruzzese, dovrebbero presentare oggi alla Regione che ne ha fatto richiesta già da febbraio.   Continua a leggere “Progetti di salvaguardia delle falde attesi oggi per l’Acqua del Gran Sasso”

Tavolo su Acqua del Gran Sasso, Mercante (M5S): è necessaria la Partecipazione

Per la messa in sicurezza della falda acquifera del Gran Sasso e le soluzioni tese a risolvere le interferenze dei laboratori di fisica nucleare e della rete autostradale la fase di stallo spinge  il consigliere regionale del Movimento 5 stelle Riccardo Mercante a chiedere chiarezza: “Non risulta allo stato attuale nessun passo avanti. Continua a leggere “Tavolo su Acqua del Gran Sasso, Mercante (M5S): è necessaria la Partecipazione”

Acquifero Gran Sasso, i rischi d’inquinamento dell’acqua in una Relazione anonima giunta all’Osservatorio H2O

Teramo. É giallo per una relazione generale sui Laboratori nazionali del Gran Sasso, con indirizzo sconosciuto, che tratterebbe di un adeguamento della rete delle acque e farebbe riferimento ai rischi elevati d’inquinamento della risorsa idrica. Il documento, anonimo, è stato inviato lunedì alle ore 21, all’indirizzo di posta elettronica dell’Osservatorio indipendente sull’acqua del Gran Sasso e anche ad altri enti, la copertina del testo è stata inviata ai media. Continua a leggere “Acquifero Gran Sasso, i rischi d’inquinamento dell’acqua in una Relazione anonima giunta all’Osservatorio H2O”

Acquifero Gran Sasso, l’Osservatorio H2O chiede audizione alla Commissione ambiente e territorio

Teramo. Tiene rigorosamente il conto l’Osservatorio indipendente dell’acqua del Gran Sasso, è l’undicesimo mese dall8 maggio 2017 giorno in cui il Servizio igiene degli alimenti e della nutrizione (Sian) della Asl4 Teramo dispose l’uso per soli fini igienici in 29 Comuni, rimasti così a secco, dell’acqua potabile dell’acquifero della montagna, erogata dalle reti della Ruzzo, perché in uscita non era conforme. Il tempo è “Trascorso senza che sia stata fornita una indicazione reale su cosa fare per la messa in sicurezza definitiva dell’acquifero del Gran Sasso” denuncia il gruppo di  associazioni unite per chiedere trasparenza sulla gestione in sicurezza dell’acquifero de Gran Sasso a poca distanza dalle gallerie autostradali e dal laboratorio di Fisica nucleare.  Continua a leggere “Acquifero Gran Sasso, l’Osservatorio H2O chiede audizione alla Commissione ambiente e territorio”