Tag: abbattimenti

Sull’Abbattimento degli Alberi il Comune non risponde al Wwf Chieti-Pescara

Chieti. Il Wwf continua a ricevere molte segnalazioni dai cittadini allarmati dal taglio degli alberi previsto in varie parti della città e su viale Unità d’Italia incluse le strade limitrofe. Alla richiesta di un incontro pubblico, proposto dall’associazione ambientalista, l’amministrazione comunale non risponde. Continue reading “Sull’Abbattimento degli Alberi il Comune non risponde al Wwf Chieti-Pescara”

Damiani e Italia Nostra in aiuto dei Pini dell’Alto Sangro e contro i feroci tagli di alberi

“Da tutta Italia arrivano notizie di tagli feroci e ingiustificati di alberi, in città e fuori di esse” Giovanni Damiani, componente del direttivo nazionale Italia Nostra, interviene sul taglio dei filari storici dell’Altopiano delle Cinque miglia, dove stanno abbattendo i pini ai margini della statale 17, necessari soprattutto per orientare gli automobilisti durante il maltempo e le tormente di neve oltre le bufere.

Aggiornamento

Continue reading “Damiani e Italia Nostra in aiuto dei Pini dell’Alto Sangro e contro i feroci tagli di alberi”

Cinghiali. Controllo fallimentare, problema creato dai cacciatori siano gli Atc a pagare

Cinghiali? La proposta dell’assessore regionale all’Agricoltura, Dino Pepe, di attuare una filiera delle carni da cinghiale con gabbie di cattura e chiusini anche nelle aree protette per prevenire e risolvere ..i danneggiamenti alle coltivazioni agricole e alle attività antropiche sensibili obbliga il Wwf Abruzzo a chiarire su un problema affrontato con preoccupante approssimazione. “L’attuale sistema di controllo della popolazione è fallimentare e va cambiato, non ha senso affidare la riparazione di un danno a chi lo ha determinato come continua a fare la Regione” spiega l’associazione ambientalista.

Aggiornamento 1 2 e 3

Continue reading “Cinghiali. Controllo fallimentare, problema creato dai cacciatori siano gli Atc a pagare”

Ranieri (M5S): ‘Pepe la spara grossa sui cinghiali.. vendere soluzioni non risolve il problema’

Problemi per l’agricoltura a causa della fauna selvatica? La non  risposta dell’assessore regionale all’agricoltura Dino Pepe è: “Mangiamola!” per risolvere il problema che attanaglia gli agricoltori abruzzesi, ovverosia,  i danni da fauna selvatica.

Continue reading “Ranieri (M5S): ‘Pepe la spara grossa sui cinghiali.. vendere soluzioni non risolve il problema’”

Al lupo al lupo ..altoatesino. La ricerca prova che l’abbattimento Non è efficace

Incrementa le aggressioni agli animali domestici e riduce, ma solo per pochissimo tempo, gli attacchi al bestiame. Questi sono gli effetti dell’abbattimento dei lupi chiesto in Alto Adige. Continue reading “Al lupo al lupo ..altoatesino. La ricerca prova che l’abbattimento Non è efficace”

Emergenza cinghiali, 10 mila abbattuti: il vero grido di dolore

L’Aquila. Una carneficina, 10 mila cinghiali abbattutti e l’emergenza sta degenerando tanto che l’assessore regionale all’agricoltura, Dino Pepe, è costretto a chiamare a raccolta il mondo venatorio. Si spara ancora invece di trovare soluzioni alternative, magari miste, prendendo finalmente le distanze dall’ennesima e inutile, anzi, dannosa mattanza.

Aggiornamento

Continue reading “Emergenza cinghiali, 10 mila abbattuti: il vero grido di dolore”

Abbattere 656 cinghiali riduce di soli 50 euro il danno per accontentare i cacciatori uccidendo il turismo

Nella Gole del Sagittario i cacciatori si divertiranno perché c’è chi gli ha aperto la strada con la scusa dell’emergenza cinghiali che, conferma il WWF Italia onlus, proprio non c’è. Con tutte queste doppiette in giro a tremare saranno anche turisti ed economia locale. Eliminando legalmente 656 cinghiali, così è previsto, si eviteranno solamente 50 euro di danni per provocarne però di più  gravi e costosi che peseranno a lungo sull’intera comunità.

Aggiornamento

Continue reading “Abbattere 656 cinghiali riduce di soli 50 euro il danno per accontentare i cacciatori uccidendo il turismo”

Svolta sul Piano Lupo: verso l’approvazione, ma senza abbattimenti

Roma. Più di un milione di italiani ha risposto all’appello del WWF #SOSLUPO, l’associazione ambientalista esprime il suo apprezzamento e sostiene la maggioranza delle Regioni che sembrano orientate, con convinzione, verso una rapida approvazione del Piano lupo con lo stralcio del paragrafo relativo agli abbattimenti legali, così come proposto dal presidente della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini. 

Continue reading “Svolta sul Piano Lupo: verso l’approvazione, ma senza abbattimenti”

Il lupo non è il flagello degli allevatori. La Regione non approva la Risoluzione M5S contro l’abbattimento

Buone e cattive notizie per il lupo. Domani si discute di nuovo del Piano di gestione e sembra che l’abbattimento sarà nuovamente rinviato. In Regione oggi non è stata approvata la Risoluzione del Movimento 5 Stelle per Salvare i lupi volta a far prendere posizione contro l’abbattimento dei lupi in occasione della Conferenza Stato-Regioni che si terrà, tra poche ore, a Roma. Il motivo del diniego è che il presidente Luciano D’Alfonso si è già espresso sull’argomento. “La parola di un presidente è cosa ben diversa da un impegno assunto dall’intero Consiglio Regionale, a nome di tutti i cittadini abruzzesi” chiarisce il consigliere regionale M5S Gianluca Ranieri. Intanto il WWF pubblica gli esiti di alcuni studi scientifici ed esperienze sul campo dimostrano che con la prevenzione i danni calano, con gli abbattimenti dei lupi no.

Continue reading “Il lupo non è il flagello degli allevatori. La Regione non approva la Risoluzione M5S contro l’abbattimento”

Piano di gestione del lupo. WWF: ‘Da approvare stralciando gli abbattimenti legali’

Il Piano lupo torni in discussione, in sede tecnica, “con un confronto aperto a tutte le parti interessate – chiede il WWF – partendo da un punto fermo: l’abbattimento legale del Lupo non può essere un metodo per la gestione dei conflitti tra la specie e le attività zootecniche”.

Continue reading “Piano di gestione del lupo. WWF: ‘Da approvare stralciando gli abbattimenti legali’”

I bracconieri ammazzano un altro lupo già vittima di un incidente e il ministero voleva abbatterli

In un anno ne muoiono oltre 300 di esemplari, quello fucilato nelle Marche è solo l’ultimo, speriamo, di una lunga serie di animali sfortunati. Nessuna possibilità di salvezza questa volta per il lupo che è morto sul colpo, davvero sfortunato perché già vittima di un incidente stradale, tempo fa, tra Rocca Santa Maria e Torricella Sicura, in provincia di Teramo. In quella occasione l’animale è stato soccorso, curato, riabilitato e poi dotato di un radiocollare nell’ambito del Life MircoLupo progetto europeo al quale ha aderito il parco nazionale Gran Sasso monti della Laga. Claudio, il nome del Lupo, è morto nelle Marche vittima dei bracconieri.

Continue reading “I bracconieri ammazzano un altro lupo già vittima di un incidente e il ministero voleva abbatterli”

Alberi scomparsi: mistero a Campo di Giove, idem a Sulmona

Campo di Giove (Aq). Dove c’erano alberi ora crescono mattonelle, bidoni della spazzatura e porta vasi con dentro coloratissimi gerani che però non hanno alcun profumo. Soprattutto, il centro storico della località turistico montana si spoglia della sua essenza. Dove sono finiti gli alberi, chi li ha fatti sparire da piazza Duval e dal piazzale antistante la scuola elementare?

Aggiornamento

Continue reading “Alberi scomparsi: mistero a Campo di Giove, idem a Sulmona”

Capitozzature degli alberi vietate dal Comune di Lanciano

Foto Maria Trozzi
L’Ailanto di Molina Aterno

Lanciano (Ch)E’ davvero dannosa per le piante e, nonostante le continue denunce delle associazioni ambientaliste, la capitozzatura degli alberi è sin troppo diffusa. Almeno il Comune di Lanciano ha deciso di darsi una regolata per questa pratica che può essere esercitata ora solo in caso di necessità e previa autorizzazione. L’amministrazione si è così dotata del Regolamento del verde pubblico e privato, con l’approvazione della delibera di consiglio comunale n. 4 del 20/02/2015 e con la pubblicazione on line del 21 maggio scorso. Lanciano è una delle poche amministrazioni abruzzesi a dotarsi di un Regolamento del verde, le altre cosa aspettano? L’iniziativa teatina dovrebbe essere da esempio per  tutti i comuni dell regione e il Wwf abruzzese punta a questo obiettivo.
Continue reading “Capitozzature degli alberi vietate dal Comune di Lanciano”