Tag: abbandonati

Abbattere il Ferro di cavallo? Pettinari: ‘Non è una soluzione senza controlli continui e operazioni di polizia’

Abbattere il Ferro di cavallo a Pescara, così via Lago di Borgiano, le case popolari di via Rigopiano è  tra le  proposte, in tema di sicurezza, che il Movimento 5 stelle ha avanzato per Pescara, anche durante la campagna elettorale, e che ora qualcuno vuole copiare. “Rappresentata sicuramente uno dei tantissimi interventi per bonificare l’assetto urbanistico di un territorio diventato ghetto, ma è pericolosissimo sotto l’aspetto sociale se, nel contempo, non si adottano  misure repressive che noi del M5s chiediamo ormai da anni” interviene il vice presidente del consiglio regionale Domenico Pettinari. Continua a leggere “Abbattere il Ferro di cavallo? Pettinari: ‘Non è una soluzione senza controlli continui e operazioni di polizia’”

Da Firenze, Italian Horse Protection disponibile per il recupero dei cavalli prigionieri della neve a Campo Felice

Stamattina, il coordinatore dell’associazione IHP Italian Horse Protection Onlus di Montaione (Fi), venuto a conoscenza dal blog Report-age.com del caso dei cavalli abbandonati fa fine novembre in alta quota, ha contattato il vice sindaco di Lucoli (Aq), Rossano Soldati, impegnato a salvare i poveri animali, il ministero della salute e l’Istituto zooprofilattico di Teramo (Izs) per chiedere un coordinamento sul campo necessario per il recupero delle decine di cavalli prigionieri della neve che da settimane sono senza cibo, a Campo felice.

Aggiornamento

Continua a leggere “Da Firenze, Italian Horse Protection disponibile per il recupero dei cavalli prigionieri della neve a Campo Felice”

Terreni incolti o abbandonati ai nuovi agricoltori. Banca della Terra anche in Abruzzo

L’Aquila. Non tanto ‘mani rubate all’agricoltura’ se per accedere ad un’attività c’è chi ha il pane e non i denti e chi invece ha i denti, ma non il pane. Anche per questo riteniamo che la legge istitutiva della Banca della Terra, approvata all’unanimità in consiglio regionale, potrebbe essere un buon inizio, a patto che non si traduca in pura disquisizione da legulèi. La nuova disciplina tiene conto delle difficoltà ad accedere o ad ampliare l’attività agricola e tenta di dotare l’Abruzzo degli strumenti in grado di creare nuove opportunità di lavoro, di incentivare la nascita di nuove imprese agricole e di rilanciare il settore dell’agricoltura, da sempre uno degli elementi trainanti dell’economia regionale, ma praticamente inaccessibile a molti. Continua a leggere “Terreni incolti o abbandonati ai nuovi agricoltori. Banca della Terra anche in Abruzzo”