Tag: 4 novembre

Dal 4 Novembre Tricolore e Bandiera Ue ancora appesi e dimenticati a Sulmona

Sulmona (Aq). Certi vessilli non dovrebbero sventolare troppo al vento. Né il Tricolore né la bandiera dell’Unione europea dovrebbero restare appesi più del dovuto, per dimenticanza o distrazione. Checché se ne dica, anche in questa occasione l’immobilismo amministrativo di palazzo San Francesco fa il suo gioco. C’è un regolamento da rispettare che gli amministratori locali sembrano ignorare da 8 giorni, ma potremmo anche retrodatare la dimenticanza per altre recenti cerimonie ufficiali e di circostanza. 

Continua a leggere “Dal 4 Novembre Tricolore e Bandiera Ue ancora appesi e dimenticati a Sulmona”

Sulmona 4 Novembre: la lunga Battaglia per Restaurare il Monumento Decaduto

Sulmona (Aq). Dobbiamo ripeterci, da 3 anni non facciamo altro perché proprio nulla è stato fatto per correggere i gravi errori. Questa volta è il monumento ai Caduti a piazza Carlo Tresca e che sia in pessime condizioni lo sanno anche a Roma, al ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, segnala il generale dell’Esercito italiano, in pensione, Italo Giammarco. Per le commemorazioni ufficiali della giornata dell’Unità d’Italia e delle Forze armate ci ritroviamo a immortalare una vergogna datata, ormai scontata. É un monumento consunto, sbiadito quello all’ingresso di Corso Ovidio, con nomi e cognomi illeggibili, titoli e gradi sbagliati e, mancano all’appello, tanti combattenti mentre altri sono personaggi di pura fantasia. 

Aggiornamento

Continua a leggere “Sulmona 4 Novembre: la lunga Battaglia per Restaurare il Monumento Decaduto”

Torna la Castagnata del Borgo, quest’anno è la XV edizione

Sulmona (Aq). Torna la Castagnata del Borgo e quest’anno alla XV edizione.  Si parte il 4 novembre alle ore 17 con l’apertura di stand con dolci a base di castagna e ottime caldarroste appena cotte. Il pomeriggio trascorrerà in compagnia dei Falconieri del Rosone. Alle ore 19 aperitivo con vino novello e finger food tutti a base di castagna, questa la prima novità. Il 5 novembre alle 10.30 sarà aperto lo stand dove trovare sempre caldarroste appena cotte e dolci a base di castagna. Per le ore 12 aperitivo con caldarroste e vino novello.  Nel pomeriggio e fino a sera torneranno i Falconieri del rosone con i loro splendidi rapaci. Non mancherà l’esposizione e la premiazione dei disegni della scuola Lombardo Radice e, seconda novità della manifestazione, ci saranno tanti animatori per bambini  con un programma davvero ricco e divertente. Alle 19 di nuovo aperitivo con Vino novello e finger food di castagne.

Esposto di Rifondazione per i manifesti di Renzi in Abruzzo, giovedì corteo del No. ‘Vogliono cambiare la Costituzione e non rispettano le leggi’

Pescara. Manifesti, striscioni e insegne anticipano, in modo alquanto discutibile, la visita in città del premier Matteo Renzi programmata dopodomani. É tutto in regola? A quanto pare no se Maurizio Acerbo e Corrado Di Santesegretari di Rifondazione Comunista, oggi presentano un esposto denunciando  palesi violazioni delle norme per la disciplina della propaganda elettorale nel capoluogo adriatico e nel circondario.

Continua a leggere “Esposto di Rifondazione per i manifesti di Renzi in Abruzzo, giovedì corteo del No. ‘Vogliono cambiare la Costituzione e non rispettano le leggi’”

Il 4 Novembre a Sulmona, mancano 75 croci, errori

Monumento dei caduti di piazza Carlo Tresca foto Maria Trozzi Report-age.com 2014
Monumento Caduti

Sulmona (Aq). Alla vigilia di un giorno di lutto tornano alla mente altri errori, magari poco evidenti sul consunto monumento dedicato ai caduti. No, a scanso di equivoci chiariamo che a noi non piacciono le parate militari. Alla fine della storia, dell’immane sacrificio, non resta che un nome e in alcuni casi nemmeno quello. Si svela così tutta la retorica moralista delle cerimonie di quei giorni. Cominciamo proprio dalla fine affidando alla lettera maiuscola il rispetto che dobbiamo ai nostri Caduti, partendo dalla prima guerra mondiale e dai morti che, rimanendo l’Italia neutrale, si sarebbero potuti evitare, come sostenne Giovanni Giolitti. L’amaro prezzo pagato dalla Patria di Ovidio è di 187 vite che si aggiungono ai Caduti delle guerre dal 1935 al 1945 (192), in tutto 379 morti tributo della città. Quelli ricordati con croce nel Parco della Rimembranza del cimitero sulmonese, per le guerre tra il 1935-1945, sono però solo 117  di fatto mancano 75 croci. Aggiornamento Continua a leggere “Il 4 Novembre a Sulmona, mancano 75 croci, errori”