Sequestrata quantità di sedativo per Covid19 che stava per essere esportato

Stava per essere esportato, all’estero, un  quantitativo di sedativo impiegato per la terapia intensiva, nella cura del Corona virus, fortunatamente sequestratocon ordinanza del commissario straordinario all’emergenza Covid19, Domenico Arcuri. A produrre il medicinale è un’azienda italiana della Lombardia.

A fermare il carico già imballato per raggiungere la destinazione fsono stati i Carabinieri, il commissario ha ringraziato l’Arma per la tempestività dell’intervento spiegando che il farmaco sarà  distribuito agli ospedali che ne hanno bisogno. Ha spiegato Arcuri che l’emergenza Covid19 richiede la partecipazione di tutta l’industria farmaceutica italiana con il fine  di fare ogni sforzo per la guarigione dei malati.

Si tratta di un medicinale particolare che mantiene sedati i pazienti intubati in terapia intensiva un certo quantitativo  stava per essere esportato. Il commissario straordinario all’emergenza Covid19, Domenico Arcuri, con i ministri della salute, Roberto Speranza e per gli Affari regionali, Francesco Boccia, ha disposto un’ordinanza di requisizione. É quanto si legge in un comunicato.