Regolamento e Piano parco, approvati senza partecipazione

Il Wwf chiede di aprire un periodo di confronto dopo l’approvazione del Regolamento e del Piano parco Gran Sasso monti Laga, delicati strumenti di gestione, che sarebbero stati prodotti senza partecipazione.

Abbiamo atteso 18 anni perché il Parco approvasse Piano e Regolamento” interviene il Wwf sottolineando che agli annosi ritardi segue ora una velocità di approvazione che andrebbe a discapito dei contenuti e della reale partecipazione alla formazione dei documenti.

Pur avendo proposto modifiche a numerosi articoli che attengono non solo la conservazione, ma anche la fruizione del territorio, individuiamo la criticità principale nel metodo, certamente inadeguato, utilizzato dall’ente per arrivare alla sua stesura – sottolinea il Wwf – L’importanza dello strumento in esame avrebbe dovuto spingere a un’azione più coinvolgente e partecipativa. Con rammarico registriamo, invece, un’assoluta assenza di promozione della fase di consultazione”.

Il Wwf non è convinto delle riunioni “volutamente limitate ai soli portatori di interessi particolari, come se a decidere di un territorio tutelato a livello nazionale ed europeo potesse essere solo chi vuole svolgervi un’attività economica”.