Domenica Giornata mondiale delle zone umide World wetlands day anche in Abruzzo

Torna la giornata mondiale delle zone umide (World wetlands day) che si celebra il 2 febbraio in occasione dell’anniversario dell’adozione della Convenzione sulle zone umide firmata a Ramsar, in Iran, il 2 febbraio 1971.

Il World wetlands day è istituito nel 1997 per aumentare la consapevolezza sul valore delle aree umide. Il tema su cui focalizzare le celebrazioni quest’anno è il clima. Le zone umide sono infatti tra i primi ambienti a subire le conseguenze dell’effetto serra. La frase che accompagna l’edizione 2019 è Wetlands and Biodiversity, vale a dire le zone umide e la biodiversità, perfettamente in linea con la crisi che il Pianeta sta attraversando a causa dei cambiamenti climatici in atto alla cui accelerazione le scelta sbagliate dell’umanità stanno contribuendo con allarmante insistenza. Il Wwf celebra la giornata mondiale delle zone umide con varie iniziative in Italia e in Abruzzo con 2 appuntamenti programmati domenica. 

L’Oasi Wwf lago di Serranella (località Brecciaio, Sant’Eusanio del Sangro), prevede alle ore 10 una visita guidata della riserva con osservazione dell’avifauna con binocoli e cannocchiali presso il lago, alle 11, invece la piantumazione di salici, pioppi e farnie lungo i sentieri della riserva. L’evento è gratuito, la guida sarà Sante Cericola, responsabile monitorazggio e vigilanza dell’oasi.

Nell’area marina protetta Torre del Cerrano, in collaborazione con l’associazione Paliurus, è anche prevista alle ore 16 una visita guidata a Torre Cerrano.