Minaccia col coltello l’ex, intervento immediato della Squadra Volante che la salva

L’ha minacciata con un coltello e se non fosse stato per l’immediato intervento della Polizia di Avezzano(Aq) forse oggi avremmo raccontato un’altra triste storia, i poliziotti questa volta sono arrivati in tempo e hanno proceduto all’arresto in flagranza di reato di E. B. 22enne residente a Scurcola Marsicana (Aq), accusato di atti persecutori aggravati nei confronti di una donna con cui aveva avuto una breve relazione.

La donnam ieri pomeriggiom ha chiesto aiuto alla polizia dal parcheggio antistante gli uffici Inps di Avezzano perché un ragazzo, armato di coltello, la minacciava di morte. Provvidenziale l’intervento della pattuglia della squadra anticrimine, guidata dalle indicazioni fornite direttamente dalla donna in contatto telefonico con un operatore della poliazia. La giovane ha  indicato il giovane aggressore che si stava allontanando ai poliziotti a bordo della pantera.

L’uomo è stato bloccato  e in tasca gli è stato trovato un coltello da cucina con lama di 11 cm. Entrambi sono stati  accompagnati al commissariato dove la donna, nel  formalizzare la denuncia ha riferito che da settembre subisce  dal ragazzo che lo ha anche minacciato più volte di morte. Il giovane non sembra aver accettato la fine della loro relazione. Anche alcuni giorni prima è stata aggredita e bloccata con una stretta al collo dal giovane che ieri pomeriggio l’ha minacciato con il coltello. L’arrestato ha precedenti specifici di polizia per reati dello stesso genere commessi con l’impiego di  armi. Il ventenne ora è ai domiciliari.

Ancora nel pomeriggio la polizia di Avezzano ha dato esecuzione a 2 ordini di detenzione a carico di  M. M.  41 enne e  di F. D. S. 51enne entrambi di etnia Rom. Il primo è già condannato per reati contro il patrimonio e sottoposto ad affidamento in prova. La segnalazione della violazione delle disposizioni inerenti gli arresti domiciliari ha fatto scattare l’emissione dell’ordinanza di detenzione in carcere. Il 51 enne è condannato per rapina ed estorsione e ha scontato parte della pena in regime cautelare. É stato sottoposto a detenzione domiciliare, dovrà scontare la pena di 1 anno e 2 mesi di reclusione.