Due giorni nei Frantoi più antichi della Regione a Navelli e Civitaretenga

Doppio appuntamento per gustare l’olio di oliva prodotto nell’aquilano. La 2 giorni partirà domani a Naveli e domenica a Civitaretenga nel frantoio Palomba, il più antico d’Abruzzo.

In particolare sarà possibile conoscere, durante una visita guidata, le tecniche e la qualità delle olive del territorio,  l’extravergine di oliva appena molito nel frantoio. La giornata continuerà alle 19 con un aperitivo e l’accompagnamento musicale, mentre alle 20 si potrà degustare la classica pasta, ceci e zafferano.

Domenica si replica  nella frazione di Civitaretenga dove il frantoio Palomba, uno dei più antichi della regione Abruzzo, consentirà a tutti i partecipanti di poter assaggiare l’olio, sempre extravergine di oliva, a partire dalle ore 18. “Vogliamo bissare il successo della precedente manifestazione – ha detto il sindaco di Navelli Paolo Federico – “Stiamo assistendo ad una riscoperta dell’olio prodotto nell’area proprio grazie all’ottima qualità. Contiamo di far crescere la produzione anche in termini di quantità per fare in modo che l’intero indotto possa contribuire a creare ricchezza”.

L’iniziativa rientra nell’ambito del programma Restart e delle attività legate al decennale dal sisma dell’Aquila. Di recente l’olio prodotto nella zona di Navelli è stato la centro di competizioni dove ne sono state apprezzate caratteristiche e qualità organolettiche.