Provinciale 261 di nuovo percorribile tra Tione degli Abruzzi ed Acciano

Sistemata la voragine che si era aperta ad inizio maggio lungo la provinciale 261 nel tratto che ricade nel Comune di Tione degli Abruzzi (Aq).

Torna interamente percorribile la strada che collega la valle Subequana a L’Aquila. L’intervento si è avvalso di 64 mila euro di fondi messi a disposizione dalla Provincia dell’Aquila. Con la frana è stato ristretto il percorso sulla carreggiata ed è stato disposto un semaforo per il senso unico alternato di marcia.

“Abbiamo affrontato questa emergenza mettendo in campo tutte le forze e trovando i fondi nel più breve tempo possibile – dichiara il sindaco di Acciano (Aq) Fabio Camilli di recente rieletto in consiglio provincia – L’intervento, ormai in fase di conclusione, è stato realizzato celermente nonostante le diverse difficoltà. La voragine, infatti, superava il metro e mezzo di larghezza e andava in profondità per circa 3 metri in un punto di difficile accesso. Il cedimento, inoltre, ha imposto il risanamento dell’intero ponticello sottostante”.

In particolare, dopo la frana ed il restringimento della carreggiata, è stato necessario elaborare un progetto che è stato approvato alla fine di giugno. Poi è stato necessario attendere l’autorizzazione del Genio Civile e solo dopo è stato possibile affidare i lavori. “Per ridurre al minimo i disagi, siamo riusciti ad evitare la chiusura della strada attivando subito il senso unico alternato con l’installazione di un semaforo e limitando il passaggio dei mezzi pesanti senza pregiudicare il servizio di trasporto pubblico” spiega il primo cittadino. I lavori sono stati eseguiti dalla ditta di Emidio Pacifici di Barete, mentre progettista e direttore dei lavori è stato Alessandro Asprini.