Popolazione in Abruzzo: in 5 anni persa un’intera cittadina

La popolazione abruzzese è passata da 1 milione 333 mila 939 abitanti del dicembre 2013 a 1 milione 311 mila 580 a fine 2018 registrando, 22 mila 359 abitanti in meno. In breve é scomparsa un’intera cittadina nella regione verde dei parchi.

In percentuale decrescono di più all’Aquila (-2,50%) e Chieti (-2,07%), meno Teramo (-0,98%) e Pescara (-1,08%).
Le flessioni sono tutte superiori a quella media italiana (-0,70%).
Per la popolazione nei capoluoghi di provincia, all’ Aquila si registra -1.489, Chieti -1.917, Pescara -2 mila 28, Teramo -373.

Sulmona (Aq) al secondo posto per pressione fiscale, dopo Martinsicuro, é al primo posto tra i comuni d’Abruzzo per riduzione di abitanti, in 5 anni perde ben 1.108 residenti.

A soffrire di più lo spopolamento sono le aree interne, soprattutto quelle della provincia dell’Aquila e di Chieti. I valori percentuali della flessione in Abruzzo é dell’1,68%, di gran lunga superiore alla decrescita italiana (-0,70%).

E il dato non è confortante nemmeno per il periodo relativo ai primi 5 mesi di quest’anno con un’ulteriore perdita di 3 mila 511 abitanti che fa prevedere una flessione totale di 8 mila abitanti per il 2019.

Una emorragia senza fine se non si correrà ai ripari e se le amministrazioni dell’entroterra continueranno a giocare in difesa senza proporre mai nulla di buono, ripiegate su se stesse, consumando inutilmente le ultime opportunità economiche di rilancio turistico che parlano la lingua dell’Ambiente, del rispetto della Natura e della sostenibilità.

Appesantite le città metropolitane dove dalle aree interne si spostano soprattutto i pendolari per lavoro e per la chiusura di uffici e servizi.

In 5 anni i comuni abruzzesi con più di 15 mila abitanti che registrano un incremento della popolazione sono Montesilvano (+1.429), Vasto (+832), Francavilla (+720), Roseto (+390), San Salvo (+363), Avezzano (+280), Città Sant’Angelo (+223), Silvi (+168) e Spoltore (+32).
Decrescono Sulmona (-1.108), Ortona (-889), Lanciano (-778), Giulianova (-221) e Martin-sicuro (-32).

Silvi, Cepagatti, Città Sant’Angelo, Collecorvino, Montesilvano, Pianella, Spoltore, Francavilla al Mare, San Giovanni Teatino)
9 Comuni dell’area metropolitana hanno registrato un incremento di 3.923 abitanti mentre il resto dell’Abruzzo ha subito un decremento di 26 mila 282 unità.
Da sottolineare che i 9 comuni dell’area metropolitana hanno assorbito 2 mila 90 abitanti trasferitisi da altri comuni mentre il resto dell’Abruzzo ne ha perse 8 mila 722 unita trasferite in altri comuni.

Elaborazione dati Istat a cura di Aldo Ronci.