Servizio mensa ecco i prezzi dei buoni pasto a Sulmona

Il Comune di Sulmona (Aq) la definisce una agevolazione quella del servizio mensa con un buono pasto che costerà alle famiglie dei giovanissimi studenti, al massimo 4,68 euro. É garantito il diritto ad esenzioni e agevolazioni per famiglie con reddito inferiore o pari a 30 mila euro.

É stata approvata con delibera di giunta la tabella delle tariffe del servizio mensa per il nuovo anno scolastico, in relazione alle condizioni economiche delle famiglie (mediante Isee) con importi di spesa per ogni buono pasto che tengono conto del contributo a carico del Comune in termini di rimborso. “La novità sarà l’introduzione del ticket digitalizzato che sostituirà il servizio cartaceo. In questi giorni si sta lavorando per definire le modalità e introdurre l’innovazione, così che a breve  saranno spiegate nel dettaglio all’utenza le istruzioni per fruire del nuovo servizio” spiega l’assessore comunale Piero Fasciani.

Sono esenti dal pagamento le famiglie con Isee fino a 5 mila 956 euro,

Agevolazioni per la fascia di appartenenza da 5 mila 956 euro  a 7 mila euro  con un costo di 0,47 euro a buono pasto,  sino a 8 mila euro il buono pasto costerà 0,70 euro, fino a 10 mila euro costerà 1,17 euro. Con Isee sino a 12 mila euro il costo sarà di 1,87 euro a pasto, fino a 14 mila euro il prezzo del buono sarà di 2,34 euro, fino a 17 mila il prezzo del ticket è di 2,81 euro, fino a 21 mila euro è di 3,04 euro, fino a 26 mila euro è di  3,28 euro per ogni buono pasto e fino a 30 mila è di 3,74 euro, oltre 30 mila euro è di 4,68 euro.

Domande di esenzione o agevolazione tariffaria vanno presentate entro il 26 settembre (i buoni pasto saranno validi dal 1 ottobre 2019 al 31 maggio 2020). I moduli vanno consegnati presso l’ufficio protocollo del Comune di Sulmona o  inviati per mail a protocollo@comune.sulmona.aq.it e tramite pec a protocollo@pec.comune.sulmona.aq.it.