Un po’ de I Pentacuminati con l’autore Guadagnoli

Due importanti romanzi gialli (Scacco al re e Il colore dell’inganno), entrambi di successo per Eraldo Guadagnoli che sperimenta nuove formule letterarie in una veste singolare del racconto che, più che mai intrigante, tiene sospesi i lettori sino all’ultimo con un finale mai scontato e definitivo.

“La mia terza fatica letteraria, I Pentacuminati (ed. Daimon 107 pagine, 10 euro), rappresentano un passaggio importante e al tempo stesso di transizione, nel contesto di una produzione letteraria che avrà in seguito delle sorprese – spiega Guadagnoli – L’intenzione di scrivere dei racconti è sempre stata un mio vecchio pallino. Attendevo il momento giusto, come lo sarà per la seconda raccolta, attualmente in fase di sviluppo e conclusione”.

Una domanda, l’idea di dare il nome di divinità greche ai singoli racconti ? “Non è solo una reminiscenza di studi classici, ma anche di spiegazione in senso lato di ciò che il lettore avrà davanti a sé, sfogliando le pagine- conclude Guafagnoli – Io penso e sono convinto che anche attraverso pubblicazioni di racconti brevi si possa trovare un modo e una soluzione per riavvicinare le persone alla lettura, considerando il momento storico difficile della editoria italiana”.

Il libro si può acquistare presso la tabaccheria di via San Polo a Sulmona (Aq).

mariatrozzi77@gmail.con