Addio Tigli, resteranno 2 Platani, eppure sono tutti in buona salute. Soluzione dal M5S

Una soluzione che arriva dopo settimane di lotte per gli alberi di piazza Mercato ad Avezzano (Aq) che rischiano di essere abbattuti perché non apparterrebbero a specie di pregio, a proporla è il Movimento 5 stelle, ma il Comune non accoglie le osservazioni per salvare anche i Platani sacrificabili e i Tigli, tutti in buona salute, a confermarlo è l’esito delle analisi eseguite dagli esperti.

Giorgio Fedele

“Se il sindaco de Angelis avesse avuto sensibilità per il patrimonio di tutti oggi non ci troveremmo a questo punto – spiega a margine dell’incontro di questa mattina il consigliere regionale Giorgio Fedele – Il Commissario ha deciso di salvaguardare solo 2 dei 4 platani secolari e di procedere al taglio di tutti i tigli. Sebbene accogliamo con piacere la maggiore sensibilità mostrata, diversamente da quanto fatto dalla precedente amministrazione De Angelis, non possiamo però ritenerci soddisfatti. Consapevoli che la perizia disposta avrebbe confermato lo stato di salute delle piante, abbiamo approfondito, con gli addetti ai lavori, le possibili soluzioni per evitare un altro danno. Tali soluzioni sono state proposte oggi nel corso del tavolo tecnico che abbiamo richiesto al commissario straordinario Mauro Passerotti. Parliamo di modifiche certamente compatibili sia sul piano progettuale sia sul piano procedurale e che permetterebbero di salvare quantomeno i platani senza esporre il Comune ad alcuna responsabilità. Purtroppo le osservazioni non sono state accolte dal Comune di Avezzano. É bene sottolineare che ciò che è mancato non è la possibilità tecnico-giuridica di intervenire, ma la volontà di farlo. Una scelta legittima, visto il contesto di commissariamento, ma che non possiamo condividere.

Le osservazioni portate oggi saranno condivise con i cittadini mobilitati con oltre 1.200 firme per salvare gli alberi, bene comune indispensabile alla sopravvivenza del Pianeta. “Quello che ci rammarica veramente è la scarsa sensibilità mostrata dalla precedente amministrazione che non ha mai contemplato neanche l’ipotesi di concepire un progetto di riqualificazione dell’area salvaguardando l’esistente – aggiunge Fedele – Prova ne è il fatto che prima del nostro intervento nessuno si è curato neanche di verificare l’effettiva salute degli alberi perché si era deciso di abbatterli tutti a priori”.

I platani e i tigli di piazza del mercato in circa un secolo di vita hanno visto rinascere e crescere la  città. In nessun caso e in nessun modo sono o saranno mai un ostacolo per la riqualificazione dell’area, al contrario la rendono più viva e garantiscono aria pulita: “Un valore aggiunto concludono dal M5s – Chi comprende questo mostra un sincero rispetto per ciò che ci appartiene. Vista la grande disponibilità al confronto mostrata dalla struttura commissariale e dai tecnici auspichiamo un serio ripensamento sul da farsi perché si possa arrivare a salvare un maggior numero di alberi, così come abbiamo proposto”.

mariatrozzi77@gmail.com

Archivio

Tigli inglobati in una storica Casina d’abbattere, esposto del Wwf ai Carabinieri forestali

Strage di Alberi. Si oppone assessore all’Ambiente, adesioni e Piano del Verde

Alberi sulla statale 259, interviene la Soprintendenza: Niente Taglio Senza Autorizzazioni