Secessione o Autonomia? In consiglio provinciale atto d’indirizzo contrario

Una secessione mascherata d’autonomia, così alcuni attivisti a Pescara questa mattina hanno bollato l ‘iniziativa di Autonomia differenziata portata avanti da 2 Regioni del  Nord.

In Consiglio provinciale all’Aquila è stata avanzata una proposta di deliberazione sul tema da parte del consigliere provinciale Fabio Camilli.

“Con la proposta di autonomia regionale differenziata targata Lega, la nostra Regione rischia di perdere importanti risorse –  afferma il sindaco di Acciano (Aq) – Ho presentato per il consiglio provinciale di domani un atto d’indirizzo contrario alle proposte di autonomia regionale differenziata. Le proposte, oggetto di accordo con  il governo nazionale, presentate in particolare da Lombardia e Veneto, non garantiscono la tenuta unitaria del Paese ed aggravano le distanze tra Nord e Sud. Argomenti che porterò domani all’attenzione del consiglio provinciale che sarà chiamato ad esprimere la propria contrarietà ad ogni proposta di autonomia senza la contestuale applicazione dei fabbisogni e dei costi standard ai fini della definizione dei livelli essenziali di prestazioni come sancito dalla normativa vigente, nonché del relativo fondo di perequazione necessario ad avviare processi virtuosi e unitari su tutto il territorio nazionale”.

mariatrozzi77@gmail.com

Archivio

Sante Marie dice No all’autonomia differenziata, mozione a Castel di Sangro

Autonomia Differenziata e impatto sull’Abruzzo Lunedì se ne parla a Chieti