Restaurato il busto di Capograssi nell’area magistralmente curata da ReteAbruzzo

É un angolo di Paradiso, tornato a splendere che ricorda molto la Sulmona (Aq) pulita e ordinata degli anni ’70, questa è oggi l’area verde adottata dal quotidiano on line ReteAbruzzo che ha risposto alla richiesta di aiuto nella gestione del verde fatta dal Comune con piena disponibilità. L’unione fa la forza con l’associazione Valle Peligna, tutta di peligni residenti in Canada, che ha contribuito al restauro del busto di Giuseppe Capograssi, giurista e filosofo sulmonese, presente nell’oasi incantevole della cittadina ovidiana. Busto che non è stato danneggiato da alcuno e ha risentito dell’età e dell’inquinamento dovuto ai gas di scarico dei veicoli a motore di via Giovanni XXIII e piazza Capograssi, sede del tribunale pelingno.

Foto Maria Trozzi

Alla cerimonia d’inaugurazione del restaurato busto ha partecipato Aldo Di Cristofaro, presidente dell’associazione valle Peligna: “Nutro da sempre un grande affetto per questa nostra terra d’origine, da 54 anni vivo in Canada e spesso torno a Sulmona e come associazione abbiamo organizzato tante iniziative di beneficenza a Pratola Peligna, a Goriano Sicoli e in altre località della valle per testimoniare la vicinanza costante ai nostri concittadini”. Immancabi le all’inaugurazione il sindaco Annamaria Casini e alcuni imprenditori, originari di Sulmona e dei paesi della Valle Peligna, emigrati in Canada e negli Stati Uniti, come Filippo Frattaroli, ai vertici regionali riconosciuto tra gli Ambasciatori d’Abruzzo nel mondo. Impegnato in un altro cantiere di recupero, l’autore del restauro, Gabriele Malvestuto, ha comunque fatto sapere che “Con tutta chiarezza un primissimo intervento sul busto, che da tempo era in condizioni precarie, non ha recato alcun danno, mentre le incrostazioni e la patina nera che avvolgeva il busto sono stati provocati esclusivamente da intemperie” ha precisato Malvestuto. Per questo ReteAbruzzo ha ringraziato l’imprenditore Pasquale Di Toro,parte attiva e insostituibile nei lavori di restauro del busto.

A chiusura della cerimonia, la signora Elia Piccinini, che vive a Sulmona, ed è originaria di Pratola Peligna, ha allietato il pubblico con un breve canto tradizionale abruzzese.

Mauro Nardella e Antony Cardinale

A margine della manifestazione la Uil, rappresentata da Mauro Nardella, ha incontrato l’Ambasciatore d’Abruzzo nel mondo Filippo Frattaroli e il famoso avvocato americano, Antony Cardinale, insieme al presidente dell’associazione culturale valle Peligna in Canada Aldo Di Cristoforo. Frattaroli si è anche distinto per diverse generose azioni con finalità sociali e di beneficenza a vantaggio del popolo abruzzese, come anche nel contributo fornito nelle opere di ripristino post sisma. Esprimono piena soddisfazione per questa nomina i consiglieri regionali Marianna Scoccia e Antonietta La Porta. L’onorificenza conferita dalla presidenza del Consiglio regionale a Frattaroli si aggiunge ai riconoscimenti ottenuti in passato, tra i quali quello di “Ambasciatore culinario della Regione” e un’attestazione di merito da parte del presidente della Camera del Massachussets. Di Cristofaro, originario di Bagnaturo di Pratola, è stato rieletto per la terza volta consecutiva presidente dell’associazione di italocanadesi valle Peligna che risiedono a Toronto e nell’Ontario Di Cristoforo è stato riconfermato per acclamazione, con un grande applauso che gli abruzzesi della valle Peligna residenti in Canada. Antony Cardinale invece è uno degli avvocati più importanti e stimati degli States. Originario di Boston Cardinale è specializzato in cause che hanno visto coinvolti moltissimi personaggi di fama mondiale. Neli ultimi tempi fa spesso tappa a Sulmona nel cui centro ha acquistato casa. Durante i rituali saluti è emersa la volontà di collaborare insieme nella costruzione di eventi culturali da tenersi in Abruzzo”.

Archivio

Le mani esperte di Pasquale DToro rimettono in piedi il rifugio Polenta