Reddito di cittadinanza, ecco i numeri in Centro Abruzzo e valle Peligna

In Abruzzo sono 19 mila 429, in provincia dell’Aquila sono 4 mila 984 le domande accolte di reddito e pensioni di cittadinanza.

Nella macroarea del Centro Abruzzo (il 18,2% sul totale regionale) con la valle Peligna 577 (63,5%), la valle del Sagittario 45 (4,9%) e la valle Subequana 55 (6,1%).

A Sulmona ne hanno beneficiato 292 persone, gran parte sono stranieri residenti da diversi anni nel centro cittadino, a Pratola Peligna 137, a Scanno 14, a Castel di Sangro 123 ( vedi allegato 1).

Nella Marsica ben 2 mila 837 cittadini  sono stati beneficiati (56,9% del dato regionale).

Ad Avezzano 960, mentre nel restante territorio dell’Aquilano il 24,9% del totale regionale, sono state accolte 1.238 domande, di cui 908 nel solo capoluogo di regione.

“Numeri confortanti. Ma occorre andare oltre per vedere uno spaccato sociale che può tornare ad usufruire di somme più che mai necessarie a condurre il quotidiano – spiega la senatrice Gabriella Di Girolamo – In un contesto di continuo spopolamento, le nostre terre hanno riservato a chi è restato un cammino durissimo, un quotidiano intollerabile. Oggi abbiamo dato loro un po’ di ossigeno e più fiducia nello stato che non li abbandona”. Non a tutti naturalmente. Resta un’ombra oramai sbiadita della classe media di un tempo composta da grandi ed onesti lavoratori che tenevano in piedi un Paese intero, pagavano regolarmente le tasse e acquistavano casa con sacrifici, sudore e duro lavoro, che oggi non riescono più ad andare avanti e  resterà così ai margini ancora più di prima.