Competenze digitali, per rafforzarle 400 mila euro al Tribunale di Sulmona

Digitalizzazione della giustizia con formazione dei dipendenti degli uffici giudiziari per semplificare e  snellire le procedure forse a vantaggio dei cittadini. Con questi obiettivi è stato stipulato oggi, a L’Aquila, un protocollo di intesa tra il presidente della giunta regionale, Marco Marsilio e il presidente del Tribunale di Sulmona, Giorgio Di Benedetto.

L’intervento riguarda il Rafforzamento delle competenze digitali negli uffici giudiziari per il potenziamento e la diffusione dell’ufficio per il processo, previsto nell’ambito del Por Fse Abruzzo 2014-2020 che ha una dotazione di 400 mila euro con durata di 12 mesi e sarà attuato dal tribunale di Sulmona (Aq), destinatario unico del finanziamento.

“Vogliamo garantire un servizio più efficace, così da rispondere meglio alle esigenze dell’utenza con uno snellimento dei tempi di giustizia – ha commentato Marsilio – L’obiettivo è anche quello di coinvolgere gli altri tribunali abruzzesi per offrire a tutti la possibilità di migliorare i modelli organizzativi e gestionali”. Il  protocollo definisce gli aspetti organizzativi per la realizzazione del progetto, nonché gli aspetti attuativi della manifestazione d’interesse che la Regione   dovrà indire per individuare gli uffici giudiziari, presenti sul territorio regionale, interessati al potenziamento e alla diffusione dell’ufficio per il processo, fermo restando che il tribunale di Sulmona costituisce l’unico destinatario delle risorse. Una best practice da replicare a livello nazionale e regionale, nell’ambito dello sviluppo e dell’implementazioni delle competenze digitali (e-skills) e dei modelli per la gestione associata di servizi informatici avanzati. Sarà costituita anche una cabina di regia composta dai referenti della Regione, del tribunale peligno e degli uffici giudiziari interessati (fonti).