Breve trattato sul lecchino di Antimo Cesaro venerdì a Sulmona

Venerdì alle ore 18.30 a palazzo dell’Annunziata a Sulmona (Aq) sarà  presentato il libro Breve trattato sul lecchino (edito da Nave di Teseo 2019) di Antimo Cesaro, professore associato di filosofia politica all’università della Campania Luigi Vanvitelli.

“Il lecchino è sintesi sublime di disposizione e arte, di natura e cultura, di attitudine e abilità, di genio e capacità organizzativa. Quest’essere straordinario deve dimostrare di possedere e coltivare una virtù fondamentale: la pazienza – così  Antimo Cesaro descrive il ritratto impietoso di una creatura immortale, attraverso la storia e la letteraturamda Aristotele a Dante, da Machiavelli a Musilil.

L’incontro, organizzato da Sulmona sostenibile eventi, presieduta da Stefania Paolini ed è patrocinato dal Comune di Sulmona. Interverrà la sindaca Annamaria Casini e lo scrittore Cesaro, autore di numerosi saggi e già componente del consiglio nazionale dei beni Culturali, deputato e sottosegretario di Stato al ministero dei beni e delle attività Culturali. Con un profondo approccio scientifico, l’autore scandaglierà le dinamiche del potere tra il serio e faceto. A dialogare con l’autore sarà Alessandro Bencivenga, già assessore comunale, non mancherà l’esibizione del musicista abruzzese Francesco Mammola.

Il lecchino sa di dover leccare oggi per incassare domani. A furia di ingoiare rospi, sorridere a comando, applaudire e leccare scarpe e altro, con modestia, senza fiatare, il lecchino assumerà via via posizioni di sempre maggiore rilievo nell’ambito di un ministero, di un’università, di un movimento politico, di un ordine professionale. Proprio al raggiungimento del culmine della carriera si consuma il dramma esistenziale del nostro Campione: si renderà conto di non avere più a disposizione scarpe o natiche per le quali valga veramente la pena adoperarsi.