Aree interne nel Corridoio 5 Tirreno-Adriatico. Avanti tutta per ottenere il riconoscimento

Sulmona (Aq). Il Comune di Sulmona porta avanti l’iter per agganciarsi al Corridoio 5 Tirreno-Adriatico  (Barcellona – Civitavecchia – Pescara Ortona – Ploce  e per la governance unica dei porti del Lazio e d’Abruzzo)  come opportunità di crescita per il Centro Abruzzo.

Annamaria Casini

Con una nota il sindaco di Sulmona, Annamaria Casini, chiede ai parlamentari e ai consiglieri regionali di Abruzzo e Lazio di farsi parte attiva per il riconoscimento e in virtù di un documento condiviso da oltre venti sindaci delle aree interne inviato nei giorni scorsi al ministro delle infrastrutture e Trasporti, Danilo Toninelli, e al presidente della giunta regionale, Marco Marsilio.

“Stiamo organizzando un altro evento con i sindaci laziali al fine di puntualizzare e sostenere tutti uniti il fatto che agganciarci ai porti di Roma Capitale è una volontà non solo abruzzese – dichiara Casini – Sarebbe fortemente negativo per le nostre aree interne lasciarsi scappare un’importante opportunità come quella del corridoio Tirreno-Adriatico con autorità di sistema portuale Ortona-Civitavecchia. Perdere la governance con Civitavecchia significa perdere il corridoio Ten-t trasversale e quindi rinunciare a grandi opportunità di finanziamenti europei. Ed è per questo che la Regione Abruzzo deve portare avanti, con decisione, l’intesa con il Lazio ..a favore di un’unica governance dei porti abruzzesi con Civitavecchia autorità portuale di riferimento”.