Sulmona. Il primo ospedale antisismico entra in servizio. Asl autorizzata dal Comune

Sulmona (Aq). La Asl 1 Avezzano, Sulmona, L’Aquila è autorizzata all’esercizio dal Comune di Sulmona per l’entrata in funzione del nuovo ospedale, il primo antisismico d’Abruzzo, era ora.

“É un atto importante che consente  di aprire il nuovo nosocomio in tempi brevi, con l’auspicio che entri a regime al più presto possibile – dichiara il sindaco Annamaria Casini. Confidiamo che la Asl1 attui con rapidità il cronoprogramma relativo al trasferimento di tutti i reparti fino a piena capienza della struttura e metta mano alla dotazione di risorse umane e strumentali per rendere effettivamente all’avanguardia e attrattivo il nostro nosocomio. Vogliamo che l’ospedale di Sulmona non resti una scatola vuota e che tutti gli spazi funzionali debbano essere occupati, accelerando l’apertura del reparto di Lungodegenza e della Strocke unit, unitamente al potenziamento del reparto di Neurologia, alla quale è legata l’attivazione della risonanza magnetica, attesa da troppo tempo. Il dipartimento materno infantile resterà nell’ Ala Nuova del vecchio ospedale, con annesse sala travaglio e parto e sala chirurgica d’urgenza, già adeguate e fruibili, localizzazione che può facilitare l’auspicato mantenimento del Punto Nascita da parte della Regione e Ministero. Tutti auspicano la stessa cosa e questa scelta ne è la prova. Ora spetta a Regione e alla Asl1 accelerare per una risoluzione definitiva delle  problematiche del nostro ospedale, al fine di ridare all’intero territorio una sanità di alto livello. Incontrerò il direttore sanitario nei prossimi giorni, nell’attesa del nuovo manager della Asl1, che deve essere nominato in tempi brevi, e che la Regione metta finalmente mano alla riorganizzazione della rete ospedaliera per la riqualificazione del nostro nosocomio a Dea di I livello, in linea come comunicato a noi sindaci del territorio dall’assessore regionale Nicoletta Verì nel recente incontro a palazzo dell’Emiciclo”.