Gasdotto e centrale Snam. Interrogazione Pezzopane: “Il Governo delocalizzerà il tracciato?”

Roma. “È un anno ormai che governano Lega e M5S e sul metanodotto dove sta il cambiamento? – La domanda sorge spontanea anche per la parlamentare del Partito democratico di origine aquilana, Stefania Pezzopane – Il Governo delocalizzerà il tracciato?”. A seguire le ultime involuzioni sembra proprio di no. 

“A seguito del No del Tar al ricorso contro la realizzazione della centrale di compressione a Case Pente di Sulmona, in provincia dell’Aquila, chiediamo al Governo cosa intenda fare di questa opera e se intenda dare precisa indicazione di delocalizzare il tracciato, tenuto conto che i reiterati ricorsi sono mirati alla delocalizzazione di un’opera (il gasdotto Snam Rete adriatica e la relativa centrale di decompressione a Sulmona) che non porta alcun vantaggio per il territorio, ma si ritiene pericolosa se ipotizzata in territori ad altissimo rischio sismico e comunque poco sicura per le popolazioni” domanda Pezzopane. Il gasdotto attraversa inoltre Parchi nazionali, Riserve naturali, Aree d’interesse comunitario e la centrale interessa un’area a rischio dissesto idrogeologico che, anche se non inserita nelle cartine ufficiali è storicamente nota per questo genere di problemi (leggi qui). “Chiediamo con urgenza cosa intenda fare il Governo per mantenere le promesse fatte in campagna elettorale – aggiunge l’onorevole Pezzopane, da anni assiduamente impegnata nella vertenza Snam – I ministri competenti sono tutti del M5S, ambiente, infrastrutture e anche giustizia (pronunciamenti Tar) e nulla hanno da dire? Ci dicano chiaramente cosa intendono fare a tutela delle popolazioni e dei territori che in questi anni anche attraverso nette prese di posizione di regione Abruzzo ed enti locali, hanno manifestato contrarietà alla realizzazione dell’opera, considerando anche le proteste odierne da parte dei cittadini e ambientalisti contro il progetto del gasdotto”. Lo chiede la deputata della presidenza del gruppo Pd alla Camera, Stefania Pezzopane, in una interrogazione al Presidente Consiglio dei ministri, al Ministro delle infrastrutture, al Ministro dell’Ambiente, a proposito della realizzazione della centrale di decompressione Snam a Sulmona.

mariatrozzi77@gmail.com