Lutto cittadino. I funerali del Carabiniere travolto da un ubriaco alle ore 15 in cattedrale

Lutto cittadino a Sulmona (Aq) per la scomparsa improvvisa di Emanuele Anzini, carabinieri sulmonese Appuntato Scelto di stanza a Zogno (Bergamo), rimasto ucciso la notte scorsa da un pirata della strada che non si è fermato all’alt del posto di blocco dei militari dell’Arma forse perché troppo ubriaco.

La camera ardente sarà allestita tra poche ore nella parrocchia di Santa Maria Ausiliatrice, i funerali si celebreranno alle ore 15  nella Cattedrale San Panfilo (martedì).

Così lo ricordano oggi i Carabinieri sulle reti sociali: “Ha intimato l’alt alla sua morte, ma lei non si è fermata e lo ha portato via, rubandolo alla figlia Sara, alla madre Eleonora, alla sorella Catia. La morte ha avuto il volto di un automobilista con troppo alcol nel sangue”.

Con profonda commozione il sindaco, l’amministrazione Comunale e la Città di Sulmona partecipano al dolore della famiglia Anzini e dell’Arma dei Carabinieri per l’improvvisa scomparsa dell’appuntato scelto Emanuele Anzini “Nostro concittadino, deceduto in servizio la scorsa notte a Terno d’Isola (Lombardia) – interviene in una nota il vice sindaco Luigi Biagi: “Siamo vicini alla famiglia di Emanuele in questo momento di immenso dolore, un lutto gravissimo per la nostra Città che stamane si è svegliata sgomenta per quanto è accaduto” in questi giorni, in assenza del sindaco, Biagi ha assunto le funzioni vicarie. “Emanuele ha avuto modo di farsi apprezzare nella Città in cui risiedeva da qualche tempo per la sua generosa attività di volontariato. Un abruzzese forte e genuino, uno dei tanti ragazzi che non si è risparmiato nel dedicare il suo tempo per fini benefici. Una storia triste che non avremmo mai voluto raccontare. Un abbraccio affettuoso alla famiglia ed in particolare alla giovane figlia Sara che, in questi giorni, si trova impegnata negli esami di Stato. Da  padre, prima che da Vice Sindaco, auspico per questa ragazza un futuro sereno, nonostante la grave perdita subìta, nella certezza che il suo papà saprà guidarla in ogni giorno della sua vita”.

Decreto Anzini lutto cittadino

Archivio

É di Sulmona il Carabiniere travolto in provincia di Bergamo