Campionato Downhill Gravity Challenge strepitosa IV tappa a Castel di Sangro

Castel di Sangro (Aq). Weekend adrenalinico quello appena trascorso in città, tra castello medievale e scorci incantevoli, con oltre 60 appassionati di sport estremo che si sono sfidati ed esibiti nel downhill, sulle 2 ruote più pazze del mondo per 2 chilometri di percorso mozzafiato in discesa tra bosco urbano e centro storico per arrivare poi, dritti dritti, a piazza Plebiscito.

Aggiornamento

La DownTown città di Castel di Sangro è stata la decima edizione di una delle più belle e entusiasmanti urban race d’Italia. Quarta tappa del campionato downhill Gravity challenge partito dalla regione Lazio, passato per l’Abruzzo e che approderà in Campania, l’evento è stato organizzato da Asd Alto Sangro Zero gravity e patrocinato dal comune di Castel di Sangro. Il downhill urban è nato a Lisbona, in Portogallo, nel 1999. Da allora la popolarità dello sport cresce di continuo e ogni anno in nuove località le persone s’incontrano in location ricche di storia e natura. Le tracce dei percorsi vengono create all’interno di strade cittadine ed extra cittadine. Gli ostacoli includono per lo più scale, vari salti in legno, atterraggi e wallrides, ma anche sponde, salti, rocce, radici, prati aperti e sottobosco. ha uno stile di guida che forse, più di ogni altro, richiede passione e tenacia. Castel di Sangro si presta meravigliosamente a questo tipo di attività e crea modi di riscoperta e fruizione alternativi di spazi e location che altrimenti non sarebbero utilizzati di frequente. L’originalità della location è indubbia: sito archeologico, pineta, centro urbano e poi ancora 200 scalini e 200 metri di dislivello hanno segnato l’intero percorso. La città anche questa fine settimana si è riconfermata meta di sportivi di ogni risma, località accogliente e inclusiva e piena di potenziale.

Gallery