Chorus inside summer a Chieti, tra le maggiori città europee a cultura corale

Sabato e domenica a Chieti prenderà il via la maratona corale Chorus inside summer, festival internazionale che si terrà al teatro Marrucino. Decine di cori in gara di varie regioni italiane e provenienti da Brasile, Russia, Moldavia, Ucraina e Polonia. Si comincia con le audizioni dei vocalist divisi nelle categorie di canto lirico e poi le esibizioni dei cori sino alle 18 di domenica.

“I collettivi provenienti da 7 Paesi europei hanno confermato Chieti un luogo di eccellenza in cui esprimere la loro cultura corale, rispetto alle più grandi capitali europee – dichiara il fondatore e organizzatore dell’evento Davide Recchia, presidente della federazione Cori italiani – Dai dati turistici provenienti dalle agenzie europee, grazie agli ottimi feedback rilasciati per i festival chorus Inside, Chieti è inserita tra le tappe in molti tour e pacchetti turistici”. Immancabile la solidarietà del teatino che garantiranno ospitalità ai giovani del coro polacco Pueri et puellae cantores plocenses”. L’assessore comunale Carla Di Biase: “Da anni seguiamo con interesse il fenomeno corale che dai dati comunicati nel 2015 dall’Unione Europea coinvolge oltre 46 milioni di cittadini europei. Una grande risorsa che può essere funzionale anche al rilancio turistico, commerciale e artistico della nostra città”.

La premiazione si terrà alle ore 18 domenica preceduta da una sfilata dei partecipanti su corso Marrucino e la villa comunale. La giuria del festival sarà presieduta dal maestro Roberto Maggio, docente al conservatorio di Avellino e direttore del coro Laeti santores di Salerno e Tatiana Belousova, Alessandro Sabatini. Tra i promotori del Festival segnaliamo inoltre, il generale degli alpini Ugo Falcone che ha iscritto al Concorso 2 cori dell’Ana ed il maestro Pasquale Veleno, presidente dell’associazioni cori d’Abruzzo.