Slovacchia nuovo trampolino del gas

Slovacchia nuovo trampolino del gas? É comunque e sempre gas russo e in Europa si punta all’indipendenza con il gas azero, intubando il corridoio italiano efacendo delle strutture di trasporto Snam, un hub del gas. Dalla padella alla brace? Certo, da una dittatura all’altra, da una  volontà forte all’altra l’ambizione è sempre quella di allargare la propria piattaforma di influenza . I russi ad esempio puntano alla Slovacchia.

Il nuovo vettore sarà il protagonista delle dinamiche finanziarie europee del prossimo 20ennio, è questo il quadro che emerge dalla possibile partecipazione della Slovacchia alla costruzione del gasdotto Nord Stream-2sull’asse Mosca-Bratislava. Ciò non spaventa Snam? No, perché resta il  l’approvvigionamento a senso unico, Russo. L’annuncio di tentare la strada della Slovacchia  è del primo ministro russo Dmitry Medvedev ed è stato dato nel corso di un incontro con la controparte slovacca Peter Pellegrini. Detto che la discussione tra i due paesi è già stata avviata, restano i timori di Bratislava in merito alle entrate per la Slovacchia dal transito di gas naturale verso l’Europa attraverso l’Ucraina, il flusso di gas russo attraverso l’Ucraina dovesse cessare.