Tornano in mare Zita e Antonietta, domani il bagno nell’Adriatico

Saranno liberate domani alle ore 15.30 al porto turistico di Pescara Antonietta e Zita tartarughe marine che torneranno in mare, nell’Adriatico, grazie alla collaborazione tra l’agenzia regionale per la tutela ambientale, il Centro studi cetacei (Csc) e la Direzione marittima del capoluogo adriatico.

Zita
Antonietta

Zita pesa circa 25 chili è lunga 78 centimetri e deve il suo nome al motopeschereccio Nuova Zita di Mariolino Camplone che l’ha salvata a Francavilla al mare (Ch) il 4 dicembre 2018 e l’ha affidata al Centro di recupero e riabilitazione tartarughe marine Luigi Cagnolaro di Pescara, gestito dal Csc. Antonietta è una piccola Caretta caretta che pesa poco meno di 6 chili ed è lunga 46 centimetri. Recuperata 8 miglia al largo di Pescara dal motopeschereccio Antonietta di Franco Orsini è stata curata dai veterinari e biologi volontari del Centro Cagnolaro e si è lentamente ripresa dall’ipotermia, cui sono soggetti questi animali in Inverno.

Le loro cure sono state possibili anche grazie al sostegno delle scuole che le hanno adottate e che sono state invitate a salutarle prima del rilascio. Zita è stata adottata dalle classi prima e seconda B della primaria Gescal-Montale di Pescara. Antonietta è stata affidata dalle classi seconda, terza e quinta della primaria F. A. Marinelli di Agnone (Isernia), dalle classi seconda A e seconda B della primaria G. Rodari di Pescara e dalle classi prima A e prima F dell’Istituto comprensivo G. Galilei di San Giovanni Teatino (Ch). Ad accompagnarle e liberarle a tre miglia dalla costa sarà la motonave Ermione dell’Agenzia regionale per la tutela dell’ambiente, con a bordo il personale del CSC coordinato dal presidente Vincenzo Olivieri.

Arta Abruzzo sceglie di celebrare la Giornata mondiale dell’ambiente del 5 giugno tra i piccolissimi. La scuola di formazione “Officina ambiente” dell’Agenzia ha organizzato per domani, giovedì 6 giugno, un incontro di educazione ambientale sull’importanza dell’acqua, che vedrà protagonisti gli alunni della terza sezione della scuola dell’infanzia “Mariele Ventre” di Pescara.