Marsica si parte: Il Cammino dell’Accoglienza

Dal 31 maggio al 2 giugno in marcia per la VI edizione del Cammino dell’accoglienza, da Balsorano ad Avezzano, Luco dei Marsi e nella valle Roveto passando per monte Salviano nei luoghi simbolo della Resistenza.

In cammino per ricordare l’eroismo e l’altruismo delle popolazioni marsicane e della valle Roveto terre ospitali, ma anche per tornare alla natura e così rinverdire la promessa di rispetto dell’Ambiente. Avezzano, Balsorano, Canistro, Capistrello, Civita, Civitella, Luco dei Marsi, Morino e San Vincenzo sono i 9 Comuni aquilani interessati dal trekking. Per gli studenti è stata prevista anche una ricerca sul Cibo e il territorio e un tema sull’accoglienza e sulla cittadinanza attiva. Le iscrizioni all’iniziativa scadono oggi alle ore 12. Si rientra in autobus sempre ad Avezzano dopo l’arrivo previsto  alle ore 17 a Civita D’Antino, a Canistro il secondo stessa ora, così al valico del Salviano il terzo. Nel primo giorno, da Balsorano a Civita d’Antino, sono stati studiati 2 percorsi percorribili, un itinerario è escursionistico ( 20 km di percorso con difficoltà EE – scala Cai – dislivello di 1165 metri) e l’altro si traduce in una passeggiata di 18 km (difficoltà E con dislivello di 500 metri) che ha come tema il cammino degli ulivi e degli eremi. Nel secondo giorno da Grancia di Molino a Canistro superiore il cammino è dedicato alle acque e ai castagni (circa 14 km da percorrere e un  dislivello di 600 metri). Il terzo da Canistro inferiore al valico del monte Salviano il Cammino dell’Emissario prevede,a piedi, oltre 16 km e un dislivello di 600 metri.