Un enorme Cedro senza Primavera

Nella città dei confetti non si va oltre il proprio naso, si continua a fare strage di alberi e non si interviene invece là dove c’è davvero bisogno.

Sopralluoghi e censimenti del verde pubblico sono cose ormai d’altri tempi, si va avanti a casaccio, per tentativi e così ciò che è importante sfugge. Un cedro secolare, riusciamo ad abbracciare più della metà della sua circonferenza, probabilmente giunto in valle dal rientro di qualche militare ingaggiato per la Campagna d’Africa, ha urgente bisogno di un controllino, ma nessuno se n’è accorto, a parte noi. Buona visione.

mariatrozzi77@gmail.com