Salvatore Esposito: “La vostra fiducia sarà il Nostro Impegno”

Una pomeriggio per sciogliere gli ultimi nodi ad Introdacqua con il candidato sindaco, Salvatore Esposito che dal balcone di piazza Cavour porta avanti con la lista civica Legalità per Introdacqua, un progetto del tutto nuovo che sa di cambiamento. É sostenuto da Ludovica Pelino, Denny Primavera, Antonella Santilli, Angelo Silveri, Barbara Fascione, Livio Susi e Vincenzo Antonio D’Amico, Massimo Giammarco, Paola Diodati e Simonetta Cipriani.

Chiede fiducia ai concittadini e questi ultimi giorni sono stati utili per perfezionare alcuni punti del programma, metterne in campo altri e il medico ha preso contatti con imprenditori e amministratori regionali affinchè non manchino le risorse per procedere nel verso giusto e dare concretezza alle idee.

Ha pensato proprio a tutto Esposito che, dritto per la sua strada, intende garantire un risanamento del bilancio comunale. Busserà a tutte le porte se sarà necessario e, pieno d’interessi, non risparmia dedizione ai più giovani promettendo uno spazio anche per le prove strumentali della rinomata banda del paese principale veicolo di conoscenza musicale per intere generazioni. É un attrattore turistico ricco di suggestioni, la banda è da curare perché è tradizione, è storia, è presente e futuro, da rinnovare anche per un’evoluzione strumentale che il freddo inverno tra le valli di Contra e Sant’Antonio non può garantire ai ragazzi con le mani gelate quando si cimentano con gli strumenti. Quindi sarà trovato un locale anche per le prove della Banda: ” I giovani devono avere un locale a disposizione per non battere i denti dal freddo”. Sulla Rete wireless: “Sino ad ora Introdacqua non ha partecipato ad un bando in materia per potersi connettere senza più problemi”. Il Comune deve dotarsi poi di un Piano neve: ” A tutti gli abitanti va garantita la pulizia delle strade” e va assicurata anche un’attenzione particolare alla popolazione anziana in caso di emergenze. Ed Esposito non trascura il cimitero del paese: “É in completo abbandono con l’erba alta più di un metro e mezzo”. Che rispetto abbiamo per i morti!”. É ancora giorno e ad un tratto si accendono i lampioni. Esposito ha l’opportunità di aprire anche una parentesi per l’illuminazione pubblica: “Le luci di giorno sono accese e in piena notte però si resta al buio, è uno spreco di energia! Dobbiamo dotare l’amministrazione di un timer“. Altra interessante proposta è la realizzazione di un’area di smaltimento rifiuti nella località montana per evitare di dover andare a Sulmona ogni volta, risparmiando per il trasporto, i viaggi e la qualità dell’aria che in questa località è già di livello. “Dovete avere fiducia  perché qualcosa insieme possiamo fare, ve lo garantisco. Questi soldi che dicono, non ci sono, quindi non credete alla Befana – Esposito si gira attorno e si accorge che ci sono anche dei bambini allora sorride e aggiusta il tiro – Spero tanto che domenica 26 mi darete la vostra fiducia. La vostra fiducia sarà il nostro impegno”.

mariatrozzi77@gmail.com