Introdacqua. Colasante: ‘Insieme per rilanciare un borgo in difficoltà anche senza grandi esperienze’

Oggi Cristian Colasante, diplomato e introdacquese doc, è sostenuto dalla lista Solidarietà e progresso Il Campanile. Ha 28 anni ed è il più giovane tra i candidati sindaco ad Introdacqua (Aq). La sua prima esperienza come consigliere comunale di maggioranza si è sviluppata attorno nell’amministrazione guidata da Terenzio Di Censo sindaco che ha concluso in anticipo il suo mandato con un commissariamento segnato da un disavanzo di circa 618 mila euro (31 dicembre 2017).

Aggiornamento

Cristian CoLasante

1) Perché la scelta di candidarsi a sindaco di Introdacqua? La scelta viene da lontano, una scelta fatta con amore passione e coraggio, l’amore e la passione per il proprio paese ed il coraggio di affrontare una sfida così importante.

2) Il gruppo che la sostiene? Il mio non è gruppo, ma una famiglia. Si lavora in sinergia e tutti verso lo stesso obiettivo. Con molti di loro ho legami di infanzia ed altri mi hanno visto crescere ed insieme andremo verso L’unica direzione di rilanciare Introdacqua.

In lista a sostenere Colasante sono Carla Di Benedetto 28 anni, Maurizio D’Angelo 45 anni, Ernesto De Santis 59 anni, Massimiliano Pelino 48 anni, Giuseppe Zuffada 29 anni, Davide Grassi 48 anni, Mario Di Pietro 65 anni, Mario Maurizi 31 anni, Toni Silvestri 49 anni e Claudio Amoroso 45 anni.

3) Quali sono i punti più importanti del vostro programma? La scuola, (finanziamento Cipe di 1 milione di euro) la video sorveglianza (finanziamento 39 mila euro) e l apertura della casa di riposo.

4) Cosa non si è riusciti a fare nella precedente amministrazione, qual è la prima cosa che farà ad Introdacqua se verrà eletto? Ci sono molte problematiche ma soprattutto L inizio dei lavori della gradinata.

5) Il Comune attraversa gravi difficoltà, come affrontare il problema economico? Attraverso un pool di esperti insieme all amministrazione si troveranno le strade per gravare sempre meno sui cittadini.

6) Un progetto che ha più a cuore? La Cooperativa di comunità, attraverso questo strumento cercheremo di creare una piccola economia e sbocchi lavorativi a livello locale. La cooperativa di comunità che potrà porre in essere tutte le attività che rispondono ai bisogni che la comunità ritiene necessari: la valorizzazione turistica, il recupero dei beni ambientali e monumentali, delle produzioni tradizionali (agricole, pastorali, artigianali), delle tradizioni culturali, il miglioramento dell’arredo e dell’igiene dei luoghi comuni, la fornitura di servizi in supporto delle fasce deboli della popolazione possono essere obiettivi da perseguire. 

7) Perché votare per Cristian Colasante? Perché Introdacqua sarà un esempio per l’intera valle Peligna che i giovani ed i meno giovani insieme possono rilanciare un piccolo borgo in difficoltà anche senza grandi esperienze.