Premio giornalistico Angelo Palmieri a Di Feliciantonio, Catenaro e Chiavarone

Avezzano (Aq). Giovedì prossimo alle ore 17 si terrà la cerimonia de premio giornalistico Angelo Maria Palmieri e saranno premiati nella sala Antonio Picchi (ex Arssa) Adele Di Feliciantonio per Il volo di Iwan, il disabile diventato pilota di alianti articolo pubblicato da Il centro, Nicola Catenaro per un articolo sul Corriere della Sera L’ultimo dono di Lorenzo. Daremo alla ricerca i soldi raccolti per curarlo e Massimiliano Chiavarone per un servizio giornalistico su Tg2  (Storie) Sindrome da isolamento.

Fiaba (Fondo italiano abbattimento barriere architettoniche) 8 anni fa ha intitolato un premio alla memoria di un giornalista marsicano, prematuramente scomparso, impegnato a contribuire al cambiamento per l’affermazione dei valori. Il concorso è riservato a giornalisti, aspiranti giornalisti, universitari che con il loro lavoro si siano distinti nel mettere in evidenza temi nel campo del sociale e della disabilità, impegnati nella diffusione dei valori di pari opportunità e di solidarietà come l’accoglienza e l’integrazione dei migranti; nonché  nella difesa della libertà e dei diritti fondamentali dell’uomo. Tra gli 80 elaborati che hanno aderito sono 3 i lavori premiati. La graduatoria sarà resa nota nel corso della cerimonia di giovedì. Insieme a Fiaba, hanno contribuito all’organizzazione del Premio, l’Associazione culturale Angelo Maria Palmieri, l’Ordine dei giornalisti d’Abruzzo, la Fondazione Carispaq e la Banca di Credito Cooperativo di Roma