A giugno a Castel di Sangro i Campionati del Mondo studenteschi di Tennis

Ultimi ritocchi per Castel di Sangro (Aq), la località turistica montana si prepara ad ospitare i Campionati del mondo studenteschi di Tennis che si giocheranno dal 2 al 9 giugno. L’evento è stato presentato a Roma, nella sala stampa della Federazione italiana tennis (Fit) al Foro italico.

Aggiornamento

“Si è scelta la città di Castel di Sangro per diversi motivi, tra i tanti voglio ricordare che ha il centro estivo, ufficialmente riconosciuto dalla federazione, più grande d’Italia. Quest’evento sarà certamente occasione di grande promozione per la città e per la regione tutta – spiega il presidente Fit Angelo Binaghi e poi aggiunge rivolgendosi a Silvano Mondelli, presente nelle veci del  ministro dell’istruzione, dell’università e della Ricerca, Marco Bussetti – Il tennis cresce ogni anno di più e i numeri sono sbalorditivi. Con le scuole è arrivato a coinvolgere oltre 100 mila tra ragazzi e bambini. Lo sport in giovane età è fondamentale e crediamo fortemente che ci debba essere un ente che ci indirizzi, monitori, cofinanzi e ci aiuti a comunicare al meglio ciò che si fa e i risultati. Finanziare le federazioni per portare lo sport a scuola significa poter contare su una rete di società e gruppi sportivi presenti in ogni angolo del territorio. In questo modo con un piccolo sforzo si avrà un’ottima resa, la migliore possibile”.

“Lo sport in ambito scolastico ha valenza educativa, bisogna studiare tutto quello che si può fare per rinnovare il connubio sport e scuola e lo stiamo facendo – spiega il prof. Mondelli – Non vogliamo assolutamente creare concorrenza tra gruppi e scuole sportive della città e le attività dei centri sportivi scolastici che andranno a nascere. Auspichiamo è una maggiore comunicazione tra le scuole e le federazioni sportive”.

Presente anche Marco Marsilio, presidente della Regione Abruzzo “Innanzitutto ringrazio il ministro nella persona del prof. Mondelli, la Federazione e gli organizzatori per averci scelto. Questo importante evento sportivo è motivo di orgoglio per gli amministratori pubblici, il territorio e la regione tutta. L’Alto Sangro e il Centro Abruzzo è un contesto che non ha eguali in fatto di patrimonio naturalistico, paesaggistico e culturale e l’evento darà una spinta propulsiva al marketing turistico territoriale – continua il governatore d’Abruzzo – La scuola in questo modo segue la sua vocazione primaria, quella di favorire scambi culturali e di offrire opportunità di nuove conoscenze creando così i migliori cittadini del domani. Castel di Sangro è stata scelta perché ha un’impiantistica sportiva di massimo livello curata, ampliata e arricchita negli ultimi anni”. La Regione Abruzzo ha voluto dare un contributo, aggiunge Guido Liris, assessore regionale allo sport: “Stiamo puntando a eventi di qualità ..anche per un ritorno importante dall’indotto turistico, economico e sociale per i territori interni. Vogliamo in questo modo creare un brand Abruzzo da esportare”.

“La notizia è stata appresa dalla comunità con entusiasmo e grande orgoglio, il tennis e il calcio sono da sempre bandiera della nostra città – spiega Angelo Caruso presidente della Provincia dell’Aquila e sindaco di Castel di Sangro – È indubbia la straordinaria importanza di un tale evento di valenza internazionale. Non è questo un risultato inaspettato in quanto il tutto parte a margine di un percorso costruito con la Fit partito nel lontano 1978. In questi anni la federazione ci ha già riconosciuto elevato grado d’affidabilità, basti ricordale il torneo Kinder e la Coppa Berardinelli. Proprio in questi giorni gli impianti stanno subendo ulteriori interventi, aggiustamenti e completamenti per essere all’altezza dell’evento che ospiteremo. Evento che ci dà grande soddisfazione e completa un disegno politico ben preciso. Concludo ringraziando il ministero dell’Istruzione, la Federazione italiana Tennis, l’ufficio scolastico regionale e i dirigenti delle scuole che stanno collaborando all’evento”. Mediante un concorso indetto dall’ufficio regionale Scolastico, diretto dalla dottoressa Antonella Tozza, si è proceduto ad affidare l’elaborazione del logo e della mascotte all’istituto Mibe di Pescara. L’Istituto di istruzione secondaria superiore Patini Liberatore Castel di Sangro sta curando la brochure divulgativa e l’istituto alberghiero De Panfilis di Roccaraso la cena di gala. Tutte le scuole del territorio stanno partecipando attivamente all’accoglienza multilingue delle delegazioni internazionali che saranno presenti”.