Legalità per Introdacqua. Salvatore Esposito, candidato a servizio della sua gente

Cinque domande per il candidato sindaco della lista Legalità per Introdacqua, 5 nodi da sciogliere per Salvatore Esposito apprezzato e stimato medico della valle Peligna, sceso in prima linea per traghettare il suo Paese verso la rinascita. A servizio della sua gente, caparbio e tenace  Esposito punta ai risultati.

Cinque risposte rivelano di Esposito doti, qualità e caratteristiche che, dall’esperienza nei più importanti ospedali italiani vengono oggi instillate per Introdacqua. Poche ed efficaci le sue formule per curare i mali, un antidoto per una Comunità afflitta da tempo.

1) Perché la scelta di candidarsi a sindaco d’Introdacqua?

“Sono medico e non un politico quindi per lavoro, oltre che per carattere, mi piace essere a servizio della gente ed ho scelto di candidarmi perché vivo ad Introdacqua da diversi anni e l’ho vista regredire e peggiorare. Penso che insieme alla mia squadra e ai cittadini si possa fare un buon lavoro per far risorgere Introdacqua”.

2) Quali sono i punti più importanti del vostro programma?

“Sicuramente la riqualificazione del Paese. Bisogna risanare un grave buco nel bilancio, evitando di gravare sui cittadini che si potrebbero trovare a dover pagare tutte le tasse e le addizionali al massimo della percentuale.

Bisogna restituite dignità alle infrastrutture e mi riferisco al palazzetto, alla scalinata,cimiteri, alle aree verdi, al centro storico, agli impianti delle frazioni e bisogna incentivare il turismo, attraverso la valorizzazione delle bellezze naturali, artistiche e anche le tradizioni popolari che il Paese ha da offrire. Tutte potenzialità per ora inespresse”.

3) Qual è la prima cosa che farà per Introdacqua se verrà eletto?

“La prima cosa è trovare una soluzione al problema economico e per raggiungere questo obiettivo non mi risparmierei, andrei bussando a tutti gli enti sovra-comunali, dalla Regione al Governo centrale”.

4) Il Comune attraversa gravi difficoltà, come affrontare questo grave problema economico?

“In modi diversi e insieme alla comunità decideremo una strada meno dolorosa e traumatica per rientrare in carreggiata e da lì ripartire di slancio verso orizzonti ben definiti, chiari e condivisi. Legalità e trasparenza saranno al primo posto, basta chiacchiere e promesse, noi puntiamo al risultato concreto”.

5) Perché votare Salvatore Esposito? Votare la lista di un candidato che non frequenta molto la piazza?

“SI PUÒ perché non serve essere residente da sempre o trascorrere parte delle giornate per strada per risolvere i problemi gravi d’Introdacqua. Questo tipo di politica è stata fallimentare e il risultato è sotto gli occhi di tutti. Quindi, se i cittadini sono delusi dalle condizioni economiche, sociali, urbanistiche e ambientali in cui versa il paese, il 26 maggio avranno il potere di decidere e cambiare ciò che non va. Per questo votate Salvatore Esposito e la lista LEGALITÀ per Introdacqua”.

In questa ambiziosa impresa a sostenere Salvatore Esposito sono giovani professionisti e donne come Ludovica Pelino studentessa, Denny Primavera agente polizia, Antonella Santilli avvocato, Angelo Silveri libero professionista, Barbara Fascione medico chirurgo, Livio Susi e Vincenzo Antonio D’Amico operai della sistemi sospensioni ex Fiat, Massimo Giammarco infermiere, Paola Diodati impiegata e Simonetta Cipriani logopedista.

Archivio

Amministrative ad Introdacqua: 3 liste e un Disavanzo