Casini replica a quelli del MeetUp: “Sparlano senza studiare”

Sulmona (Aq). E non si fa attendere la replica del sindaco Annamaria Casini al MeetUp Sulmona che ieri sottolineava i mancati interventi per il cinema Pacifico e altre scelte di bilancio fatte dall’amministrazione.

Aggiornamento

“Ancora una volta i MeetUp Amici di Beppe di Grillo di Sulmona parlano solo per il gusto di parlare e sparlare senza studiare e senza conoscere a fondo le situazioni. Forse sfugge ai pentastellati locali che il cinema Pacifico è ancora aperto e funzionante e durante la pausa estiva sarà predisposta la gara per un affidamento definitivo ad una struttura che, proprio grazie a questa amministrazione, è stata restituita alla città ed è tornata a vivere nelle ultime due stagioni dopo anni di stop, creando un’ opportunità di rivitalizzazione di una zona del centro storico – afferma il sindaco Annamaria Casini a quelli del MeetUp che: Hanno alzato polveroni sul nulla, con la scusa degli emendamenti bocciati in Consiglio comunale, in quanto si chiedevano 10 mila euro di supporto alla gestione del cinema, che andavano a penalizzare i capitoli alla cultura su cui questo bilancio ha assicurato una dotazione finanziaria complessiva di quasi 200 mila euro, per garantire la giusta attenzione ad un settore strategico per la città, come è stato spiegato ampiamente e dettagliatamente dall’assessore al ramo Stefano Mariani in aula consiliare nell’esposizione del Bilancio di previsione. Ma probabilmente i pentastellati locali non erano presenti o non saranno stati molto attenti – ontinua il sindaco – non hanno colto il fatto che l’amministrazione ha scelto di non aumentare imposte e, malgrado la riduzione della dotazione complessiva a disposizione e risorse impegnate su capitoli nuovi e necessari, come il finanziamento per i Musp, è riuscita ad aumentare la spesa per manutenzione e decoro urbano, così come richiesto dai cittadini stessi. Se per i MeetUp non parliamo di questioni enormi, come hanno asserito nel comunicato stampa, per questa amministrazione sono queste, invece, questioni rilevanti alle quali ha posto attenzione in questi anni di mandato nell’esclusivo interesse della cittadinanza. Continuare ad alzare polveroni per il gusto di attaccare o di avere uno spazio sulla stampa locale non serve per dare un serio contributo al bene di questa città”.