Madonna che Scappa. Niente parcheggio nel cuore della città, rimossi i mezzi

Sulmona (Aq). É quasi tutto pronto per la Madonna che scappa i bar aperti in centro, i negozi di confetti in grande spolvero, divise per la processione stirate e imbustate e tra poco indossate per il grande evento che si concretizzerà tra poco più di 2 ore.

La domenica di Pasqua è tra quei giorni della valle Peligna in cui la mattina, in giro, trovi gente, volti sconosciuti e rilassati seduti a fare colazione con cappuccino e cornetto. Turisti che spesso sorridono e chiedono indicazioni o spiegazioni. Nemmeno a dirlo, i vigili urbani sono tutti concentrati in centro e impegnati a liberare i parcheggi nel cuore della città che secondo la circolare Gabrielli, sulla sicurezza, vanno svuotati da ogni mezzo. In azione a piazza Santa Monica stracolma di veicoli, almeno fino alle ore 9. Polemiche a non finire dei residenti, parenti e affini che non vorrebbero spostare le auto fuori le vecchie mura. E con i blocchi in cemento già posizionati anche la cosa pi ù semplice diventa un problema in questa ridente cittadina, ma solo se ti alzi con il piede giusto. In breve, dovranno raggiungere le uscite di emergenza per essere in regola, ma già ieri questa operazione andava prevista. Per alcuni la passeggiata è solo per corso Ovidio e se si tratta di qualche metro in più a piedi è una fatica enorme sempre se non è il momento di fare jogging. Cielo plumbeo e confetti con l’amido, scrisse un noto giornalista locale in una testata nazionale. Nonostante minacci pioggia, in molti raggiungono la piazza del mercato puntando alla postazione che ritengono ideale per seguire la corsa: “Affrettati che gli spazi a disposizione stanno già finendo”.

mariatrozzi77@gmail.com