Balneazione: ripresi i controlli di Arta

Come anticipato, i dati sulla balneazione che qualcuno ha commentato in negativo qualche giorno fa, come al solito per mettersi in mostra, sono dello scorso anno. Sono infatti appena ripresi i monitoraggi dell’Agenzia regionale per la tutela ambientale lungo la costa abruzzese e nei laghi di Scanno e Barrea, nell’aquilano. I campionamenti Arta per le acque di balneazione proseguiranno fino al 30 settembre.

Secondo il calendario approvato dalla Regione Abruzzo, i primi controlli avrebbero dovuto svolgersi il 15 aprile, ma a causa delle condizioni meteo marine avverse sono stati effettuati martedì. Le analisi sono in corso nei laboratori dei distretti provinciali di Pescara e L’Aquila. I risultati non conformi saranno prontamente comunicati ai sindaci dei Comuni e alle Asl, alla Regione Abruzzo e alle capitanerie. Nei casi previsti dalla normativa si provvederà ad effettuare campionamenti suppletivi. Gli esiti analitici relativi a tutti i punti di prelievo regionali saranno progressivamente pubblicati nelle prossime ore sul sito istituzionale di Arta Abruzzo  e saranno consultabili da computer o smartphone, per punto di prelievo o stabilimento balneare, attraverso l’applicazione della balneazione accessibile dalla home page o dalla sezione tematica. I dati sono disponibili anche sul Portale acque del Ministero della Salute.

Archivio

Acque di balneazione, per i dati 2019 la stagione e le analisi sono appena cominciate