Italica ringrazia il IX Reggimento Alpini per le esercitazioni ‘Elliot the dragon’

Da Italica l’augurio è di rivedere presto in valle Peligna il 9° Reggimento Alpini dell’Aquila Battaglione Vicenza per condividere momenti di preparazione, addestramento e socializzazione come quelli garantiti con l’operazione Elliot the dragon che ha riportato anche in alta quota i militari per le esercitazioni e per sondare il terreno del monte Morrone, a quasi 2 anni dagli incendi che li videro tra i maggiori protagonisti nelle operazioni necessarie ad uscire dall’emergenza.

“È stata una importante iniziativa di Protezione civile quella svolta in questa settima che ha coinvolto i Comuni di Pacentro, Sulmona, Pratola Peligna e Roccacasale per arricchire di esperienza militari dell’Esercito italiano e tanti volontari delle associazione che si prodigano in momenti difficili” con queste parole il direttivo del Movimento d’Identità e Territorio ringrazia gli Alpini per aver onorato, con la loro presenza e le tante attività, la comunità Peligna. “Grazie per questa esperienza. Con le esercitazioni e le simulazioni tanti professionisti, esperti, tecnici e volontari sono scesi in campo per confrontarsi e hanno raggiunto ottimi risultati per le attività di Protezione civile, acquisendo nuove conoscenze sul nostro territorio e altre utili esperienze nell’attività di soccorso e di emergenza – aggiunge il portavoce di Italica Alberto Di Giandomenico – Speriamo che queste occasioni possano ripetersi spesso e riproporsi presto perché il nostro territorio è così vulnerabile da richiedere particolare attenzione e cura non solo perché è a massimo rischio sismico e dissesto idrogeologico, ma anche perché ad agosto 2017 abbiamo affrontato un’altra minaccia per le nostre care montagne, gli incendi sui monti che si affacciano alla valle Peligna, una cicatrice sul cuore non del tutto rimarginata. Con la loro presenza la popolazione Peligna si è sentita meno sola e più sicura e a testimoniare l’affetto per il 9° Reggimento Alpini sono state le tantissime presenze nel quartier generale, per le mostre al palazzetto di via XXV Aprile, di giovani e curiosi. E la partecipazione ai seminari di tanti professionisti della comunicazione che hanno poi voluto raggiungere la prima linea per essere coinvolti negli eventi messi in campo – concludono dal direttivo – Un caloroso ringraziamento a nome del movimento Italica. Grazie Alpini non ci dimenticate”.

mariatrozzi77@gmail.com