Oltre 100 Κg di Oro Rosso Rubati al Consorzio di Bonifica Sagittario

Capestrano (Aq). Furto di rame al consorzio di bonifica bacino interno Sagittario nell’aquilano. La quotazione dell’oro rosso si aggira intorno ai 4 euro al Kg. Con quel che è stato rubato, in sostanza, il bottino non raggiunge un migliaio di euro.

Il furto è avvenuto tra il 24 marzo e il 4 aprile e a denunciare, a distanza di 5 giorni (il 9 aprile) ai carabinieri della locale stazione, è stato il responsabile della sede distaccata del consorzio, un operaio specializzato 63enne, residente a Capestrano e originario di Anversa degli Abruzzi. L’uomo ha denunciato che nella sede di località Presciane di Capestrano sono stati rubati circa 100 chili di rame, tra fili elettrici e 3 barre di oro rosso appartenenti al consorzio che ha sede legale a Pratola Peligna. Sono scomparse anche gli aspiratori, 2 pompe idrauliche. A quanto pare, il solito ignoto sarebbe entrato forzando la serratura della porta d’ingresso del locale e si sarebbe dato da fare sulla centralina.

Archivio

Oro rosso sottratto nelle aziende aquilane e pescaresi: sgominata la banda 2017

Oro rosso: sgominata banda del rame tra Abruzzo, Puglia e Marche 2016

Sorpresi con le mani nell’oro rosso, arrestati 4 rumeni 2015

Furto di Rame. Arrestato giovane marsicano 2014

Furto di Rame, preso con le mani nel sacco il ladro di oro rosso