Associazione di volontariato accusata di truffare la Asl: Pettinari interroga Verì

Pescara. Un’associazione di volontariato è accusata di aver truffato la Asl attraverso i servizi di trasporto di persone, sul caso interviene il vice presidente del Consiglio regionale, Domenico Pettinari (M5s) che annuncia un’interrogazione all’assessore regionale alla sanità, Nicoletta Verì, per la revoca della convenzione con l’Azienda sanitaria locale.

“Un’associazione che finisce sotto la lente di ingrandimento della Guardia di Finanza non può operare con la Asl di Pescara. Pertanto, alla luce di quanto emerso dagli organi stampa, rivolgerò un’interrogazione all’assessore alla sanità di Regione Abruzzo Nicoletta Verì affinché venga immediatamente revocata la convenzione attiva con l’associazione” il vice presidente del consiglio regionale Pettinari fa riferimento alla denuncia sporta dalla Guardia di Finanza di Pescara a un’associazione di volontariato, accusata di aver truffato la Asl attraverso servizi di trasporto di persone. “Al tempo stesso chiederò che sia attivata un’indagine conoscitiva interna all’Azienda aanitaria per avere un quadro completo della situazione, accertando eventuali responsabilità da parte di dirigenti e funzionari – conclude Pettinari – Se dovessero emergere comportamenti poco trasparenti, pur nel rispetto massimo del lavoro della magistratura, mi auguro che siano presi provvedimenti disciplinari esemplari. Le notizie che stanno emergendo in queste ore, se confermate, rappresenterebbero uno scenario di assoluta gravità. Regione Abruzzo ha il dovere nei confronti dei cittadini di andare fino in fondo alla questione e fare luce su quanto sia effettivamente successo”.