Carenza di Personale nel Carcere Peligno, Nardella: Situazione Drammatica

Il sistema è a rischio collasso. Non usa mezzi termini Mauro Nardella, segretario confederale Uil, per definire la situazione del carcere di Sulmona dove mancano agenti operativi nei reparti detentivi.

Aggiornamento

“Capita che persone ultra 50enni e con più di 25 anni di servizio si ritrovino degli arretrati per congedi ordinari da fruire che spesso superano le 100 giornate” aggiunge il sindacalista che sottolinea la penuria di agenti operativi perché tanti poliziotti sono prossimi alla pensione o sono già in congedo e ardella accenna al contributo dei 9 assistenti e sovrintendenti, che superato il concorso, ora rivestono il grado di vice ispettori, ruolo  incompatibile con la vigilanza diretta ai detenuti. Turni massacranti e ferie non consumate nei termini previsti dalla legge, spiega il segretario generale territoriale Uil dei penitenziari aquilani: “Situazione destinata a peggiorare con l’arrivo della stagione estiva” spiega Nardella che sarà difficile garantire almeno 20 giorni consecutivi di ferie per chi ha superato 25 anni di servizio (il 90% degli attuali operatori). A complicare la situazione sarebbe arrivato il gus web, un nuovo modello operativo che paralizzerebbe il sistema sino ad ora adottato trovando l’accordo di tutti. “L’amministrazione non può trincerarsi dietro un Non ne sapevamo nulla….. Prendiamo atto della volontà del dr. Sergio Romice, direttore pro tempore della struttura, di cercare di arginare il problema attraverso la rivisitazione del modello organizzativo.  Quella che si sta vivendo è una vera e  propria battaglia nel campo del diritto e della sicurezza. Tuttavia, come tutti sanno, solo con i soldati i generali potranno combatterla e sperare di vincere” conclude Nardella.