Una ‘Centralina idroelettrica’ all’imbocco delle grotte di Stiffe

San Demetrio ne’ Vestini (Aq). All’imbocco delle grotte di Stiffe (696 slm), Rio Foce verrebbe intubato per 800 metri perché sarebbe messo a servizio di una centrale idroelettrica che potrebbe soddisfare le esigenze di 500 famiglie. Il progetto è da realizzare in un’area protetta, il parco regionale Sirente-Velino.

Nella frazione di San Demetrio ne Vestini si è costituito persino un comitato, Salviamo la foce di Stiffe, per opporsi al progetto di centralina, così la chiamano. Le osservazioni al progetto possono essere presentate dai cittadini e dalle associazioni entro il 3 maggio. Si teme che la ridotta portata di Rio foce, determinata dall’attivazione della centrale da un decennio progettata, possa compromettere le 4 cascate di Stiffe e tutto questo per un introito che oscilla dalle 10 alle 15 mila euro l’anno destinato all’amministrazione comunale di San Demetrio. Una centrale “che impatterebbe pesantemente sull’ambiente e sul patrimonio naturalistico delle grotte” spiega Emidio Liberatore, portavoce del comitato. Lo stesso risultato, in termini di energia si potrebbe ottenere con un impianto fotovoltaico. Se l’impianto sarà autorizzato verrà costruito dinanzi la chiesetta di Stiffe, sfruttando la potenza delle acque che fuoriescono dalle grotte, captate dentro una tubo del diametro di 80 cm. Il corso d’acqua e l’area circostante sono da tempo trascurati dal Comune che ritiene responsabile della manutenzione la società che gestisce le grotte.

É stata prodotta un decennio fa una relazione idrogeologica sul Rio foce di una società di Catanzaro nella quale si accenna alla realizzazione di una centrale idroelettrica.

  • Il primo settembre 2016 viene presentata la domanda, per la concessione dell’acqua, al servizio Genio civile di Avezzano
  • Il 17 ottobre 2017 sul progetto viene espresso il parere favorevole dall’Autorità dei bacini del fiume Sangro.
  • Ora è in corso la procedura di autorizzazione in commissione regionale Via (Valutazione d’impatto ambientale).
  • Sulla centralina è già arrivato il parere favorevole della Sovrintendenza ai beni storici. Eppure, proprio l’area circostante e le grotte di Stiffe hanno dato testimonianza evidente dell’antico popolo dei Vestini che vi abitava e che era in guerra anche con i Peligni, al confine. Decrittando la nota del Forum h2o sembra che il Parco regionale Sirente Velino abbia dato un parere preliminare per l’attivazione delle procedure, specificando che quello sul progetto sarà rilasciato in seguito ..e che sarebbe aperto al versamento di denaro come compensazioni ambientali e addirittura royalty.