Lupa Morta sulla Statale, la Pista del Bracconaggio è la più Accreditata

Potrebbero averle sparato. Il bracconaggio è l’ipotesi più accreditata per la morte dell’esemplare adulto di lupo appenninico rinvenuto questa mattina sul ciglio della strada, al km 24 della statale 652, nel Comune di San Pietro Avellana, in provincia di Isernia.

Un piccolo foro sul muso ha insospettito i carabinieri forestali, giunti sul posto dopo la segnalazione di alcuni  passanti e dei dipendenti di un distributore di carburante nell’area. I militari vogliono vederci chiaro e così hanno aperto un fascicolo per fare luce sulle cause della morte dell’animale. É stata disposta l’analisi necroscopica, difficile dire che la lupa sia stata investita, più probabile che sia stata colpita da una pallottola sparata da un’arma di piccolo calibro. L’animale è morto oltre il guardrail, riverso sul prato con una smorfia di dolore, le zanne esposte e la bocca aperta, niente tracce di avvelenamento, dalla morte però è trascorso del tempo. La lupa, una femmina in avanti con gli anni, dalle prima analisi sembrava in ottime condizioni di salute. La carcassa è stata rimossa in collaborazione con il personale veterinario dell’Azienda regionale sanitaria del Molise di Agnone (Is).

mariatrozzi77@gmail.com