Carsoli. Discarica abusiva a fuoco, impatto più forte per l’aria nella notte. Incendio domato

Per l’aria l’impatto più forte del rogo a Carsoli (Aq) si è avuto di notte e nel primo mattino, presto si conoscerà l’esito dell’analisi dei campioni prelevati dall’Agenzia regionale per la tutela ambientale. L’incendio in località Recocce é stato domato, é divampato a mezzanotte in una discarica abusiva adiacente l’autostrada, da tempo sotto sequestro.

È stato chiesto l’intervento dell’Arta Abruzzo che con i suoi tecnici in mattinata ha eseguito delle verifiche nella discarica illegale dove sono stati buttati anche elettrodomestici, veicoli fuori uso e rottami, pneumatici e cassoni in cemento amianto. Allertati intorno alle ore 8 dal sindaco di Carsoli, Velia Nazzarro, i tecnici Arta Carlo Bellina Agostinone e Francesco Benedetti, del Distretto provinciale dell’Aquila, hanno eseguito un sopralluogo per verificare lo stato dell’area, rilevando la presenza nel sito incendiato di una moltitudine di rifiuti anche derivanti da attività di demolizione, ammassati sul terreno disordinatamente. I tecnici hanno misurato la concentrazione degli inquinanti aerodispersi con un analizzatore portatile che produce dati istantanei, e hanno prelevato 2 campioni di aria, che verranno analizzati in giornata dal laboratorio del distretto.
La situazione che emerge dai dati restituiti dall’analizzatore indica che la fase critica dell’evento è conclusa. L’impatto del rogo sulla qualità dell’aria si è verificato infatti durante la notte e nelle prime ore del mattino e ciò ha limitato l’esposizione della popolazione ai fumi dell’incendio. Al di fuori del perimetro della discarica non si registrano livelli anomali di inquinanti aerodispersi.
Non appena disponibili i risultati delle analisi in corso sui campioni di aria verranno trasmessi ai Comuni interessati e verranno prontamente diffusi tramite gli organi di informazione, il sito istituzionale e i canali ufficiali Facebook e Twitter dell’Agenzia.