Gps nell’auto per controllare gli spostamenti della ex: stalker ai domiciliari

Pescara. Prima sottoposto a divieto di avvicinamento e agli arresti domiciliari, così i Carabinieri della Stazione di Spoltore (Pe) hanno notificato a S.D. 59enne del posto un’ordinanza di custodia cautelare sottoponendolo agli arresti
domiciliari. L’uomo è stato beccato dai militari dell’Arma mentre istallava un sistema di posizionamento satellitare per conoscere gli spostamenti dell’auto della ex compagna .

La misura cautelare, emessa dal giudice per le indagini preliminari della procura di Pescara, scaturisce dalle attività investigative svolte dai Carabinieri della sezione Radiomobile di Pescara in collaborazione con i militari di Spoltore. La vittima, una donna del luogo, dopo aver interrotto la relazione con il 59enne ha subito reiterati atti persecutori e intrusivi del”ex compagno autore di attenzioni indesiderate e minacce che hanno generato stati di paura e di ansia arrivando a sconvolgerle la vita quotidiana della donna. Il 12 marzo i militari  della sezione Radiomobile, del Nucleo operativo, dopo una richiesta d’intervento hanno sorpreso il 59enne mentre installava un impianto gps sotto la vettura della ex compagna per poterne registrare gli spostamenti.